Contenuto sponsorizzato

Sale in macchina, sente una risata e trova un'anziana seduta sui sedili posteriori. Scena surreale a Brentonico

La giovane, che lavora in paese, aveva parcheggiato la propria auto in centro. La macchina, molto vecchia, ha qualche problema con la chiusura delle portiere posteriori. Una volta salita, dopo lavoro, la sorpresa

Pubblicato il - 15 novembre 2019 - 19:22

BRENTONICO. Ha del surreale quanto successo nel tardo pomeriggio di oggi a Brentonico. Una giovane del posto, che lavora in paese, aveva parcheggiato l'auto lungo il Parco Comunale Cesare Battisti, proprio in centro al paese, di fronte agli uffici comunali.

 

La macchina, molto vecchia, ha qualche problema con la chiusura delle portiere posteriori. Dopo una giornata di lavoro, con il sole già tramontato, si è diretta verso la propria auto per tornare a casa. Mentre era intenta a ripulire i vetri dalla condensa, ha sentito una risata provenire dai sedili posteriori dell'auto. Inizialmente, un po' spaesata, ha pensato provenisse dall'esterno del veicolo e che, complice la stanchezza, stesse enfatizzando i rumori.

 

La risata, però, non accennava a fermarsi. Guardando nello specchietto retrovisore la giovane ha visto dei capelli bianchi, si è voltata e ha trovato lei: una anziana signora seduta sui sedili posteriori della sua auto. Un scena surreale che ha spiazzato la giovane. Prontamente ha chiesto spiegazioni all'anziana che le ha detto di aver sbagliato macchina.

 

Tutto, insomma, si è concluso con una risata ma anche, e non è difficile immaginarlo, con un bel po' di sbigottimento.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.21 del 25 Settembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 settembre - 05:01

Parole dure, quella della massima carica della Lega in provincia di Trento. Parole da fine stratega che bolla Caramaschi ''comunista'' e ricorda che il tempo dei ''doppi giochi è finito'' dimenticandosi del fatto che a Riva del Garda pur di avere qualche speranza di vittoria e per poter dire ''beh almeno lì ce l'abbiamo fatta'' la sua Lega sta facendo di tutto (leggasi accordi per cariche) per accaparrarsi Malfer e il Patt 

27 settembre - 20:21

La diffusione del virus Comune per Comune: a Rovereto 11 casi, 8 a Trento. La Provincia di Trento maglia nera fra i territori italiani per quanto riguarda l’incidenza. Ecco la mappa dei contagi sul territorio

27 settembre - 18:22

Davide Bassi, ex rettore dell'Università di Trento, di fronte alla crescita dei contagi in Regione nelle ultime settimane, si è interrogato sulle modalità di somministrazione dei tamponi. Farne tanti è infatti sempre una garanzia di una più efficace strategia di contenimento del virus? La risposta è scettica e fa riflettere sul modo con cui la Giunta Fugatti ha comunicato in questi mesi di emergenza. "Non serve farne tanti ma alle persone giuste"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato