Contenuto sponsorizzato

Settimana della prevenzione oncologica, Lilt con Davide Zambelli per la lunch box sana da portarsi al lavoro

Il giovane cuoco di Pellizzano propone cinque videoricette equilibrate, gustose e facili dal lunedì al venerdì per promuovere un'alimentazione corretta da abbinare all'attività fisica. Tante le iniziative in tutta la provincia della lega italiana per la lotta contro i tumori, nelle sedi principali e agli stand informativi si trova l'olio extravergine di oliva, simbolo della campagna

Di Cinzia Patruno - 18 marzo 2019 - 21:09

TRENTO. Sono oltre 13 milioni gli italiani che consumano tra i 4 e i 5 pasti fuori casa alla settimana, quasi 10 milioni quelli che mangiano fuori 2 o 3 volte. Nella settimana nazionale per la prevenzione oncologica, dal 16 al 24 marzo, Lilt Lega tumori Trento vuole ricordare che un'alimentazione corretta, unita alla pratica abituale di attività fisica e alla rinuncia alle sigarette, rappresenta un'alleata nel prevenire la formazione di tumori.

 

 

Naturalmente, il fatto che siano così tanti gli italiani che consumano i propri pasti fuori casa è dovuto a motivi lavorativi o di studio. Non è sempre facile portare con sé un pasto genuino cucinato a casa e spesso si ricorre ad una pausa veloce al bar o ad un pranzo al ristorante. Un tale stile di vita, combinato alla sedentarietà che caratterizza i lavori in ufficio, può risultare dannoso.

 

"Il mangiare fuori casa - spiega il dottor Carlo Pedrolli, specialista in scienze dell'alimentazione dell'Azienda provinciale per i servizi sanitari - sta diventando sempre più frequente al giorno d’oggi; più del 50 per cento della popolazione attiva consuma almeno un pasto fuori e questo pasto prevalentemente è quello della pausa pranzo". Le diverse abitudini alimentari di genitori e filgi, poi, causano difficoltà nella preparazione di una cena equilibrata: se i bambini hanno consumato un pasto ricco in mensa, mentre i genitori hanno mangiato un panino al bar, le esigenze serali saranno diverse e difficilmente conciliabili.

 

Da molti anni, Lilt cerca di informare la popolazione sull'importanza della prevenzione e delle abitudinicorrette per evitare l'insorgenza di tumori. Quest'anno, la Lega italiana per la lotta contro i tumori ha scelto di presentare una soluzione più concreta appoggiandosi a Davide Zambelli, un giovane cuoco della Val di Sole, che ha girato un video di ricette facili e veloci per un'ottima e equilibrata lunch box da portare con sé al lavoro.

 

Zambelli, un vlogger ventunenne di Pellizzano che si è distinto con la vittoria a "La prova del cuoco" della Cerici nell'edizione 2016-2017, gira i suoi video di cucina nel maso di famiglia presentando ricette per tutti i gusti e per tutti i livelli. "Oggi sono molto emozionato – dice Davide nel video girato per Lilt, indossando fieramente la t-shirt dell'associazione -, oggi vi raccontiamo cinque idee per dei pasti fuori casa più sani, equilibrati e anche veloci da preparare!". Cinque come i classici giorni settimanali lavorativi, pasti che hanno passato il test del nutrizionista: dalla pasta di farina di lenticchie rosse con pesto di pomodorini secchi, pecorino e mandorle del lunedì al panino con farina integrale alla bresaola, patè di olive nere, crescenza e zucchine grigliate del venerdì.

 

Insieme a frutta e verdura, Lilt evidenzia l’importanza di consumare cereali e legumi, pesce e olio extravergine di oliva. Proprio quest’ultimo, italiano doc, è il gadget della campagna di prevenzione e elemento simbolo della sana alimentazione. Si può trovare l'olio Lilt nelle sedi e gli stand a fronte di un piccolo contributo a sostegno delle attività di prevenzione oncologica dell’associazione.

A Trento, Lilt sarà presente con il suo stand informativo all’ingresso dell’Ospedale Santa Chiara nei giorni 19, 23, 26 e 27 marzo e all’Oratorio del Duomo il 20 marzo (dalle 15.30 alle 18.00) e il 21 ed il 22 marzo (dalle 8.30 alle 11.30).

 

A Borgo Valsugana, gli stand informativi Lilt saranno allestiti sabato 23 marzo al Centro commerciale Le Valli e domenica 24 marzo alla chiesa parrocchiale. A Rovereto venerdì 29 marzo alle ore 17.30 la popolazione è invitata all’incontro "Presente e futuro delle terapie oncologiche" nella sala conferenze della Fondazione Caritro, in piazza Rosmini. Il dibattito sarà introdotto dai saluti del sindaco di Rovereto Francesco Valduga e dal Presidente Lilt Mario Cristofolini. Materiale informativo sarà disponibile da martedì 19 a sabato 23 marzo allo stand nell’atrio dell’Ospedale di Rovereto.

 

L'olio extravergine di oliva e materiale informativo sulla prevenzione dei tumori sarà disponibile nella sede Lilt di Trento e in quelle di Arco, Borgo Valsugana, Cavalese, Cavedine, Cles, Mezzano, Pergine, Rovereto, Tione.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 15 luglio 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

16 luglio - 06:01

Ormai il caso è noto. E' un'escalation di reazioni dopo che M49 è stato catturato, ma è riuscito a fuggire. Brambilla: "Corri e salvati M49 e grazie per aver dimostrato con la tua fuga, una volta di più, l’imperizia e il dilettantismo di chi ha dichiarato guerra a te, ma anche a tutti i tuoi simili". Ciampolillo: "Un atto violento e illegittimo contro il mondo degli animali"

16 luglio - 08:50

La padrona si è vista entrare in casa il povero gatto dolorante. Il veterinario nel referto ha certificato che il ferimento dell’animale è stato causato da un colpo sparato presumibilmente da una carabina. La perquisizione domiciliare ha permesso di ritrovare l'arma 

16 luglio - 08:09

Dopo tre giorni di ricerche si erano perse le speranze. L'uomo, però, è riuscito a ritrovare la strada di casa. Si è presentato dai familiari in costume e infreddolito ed è stato subito ricoverato in ospedale 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato