Contenuto sponsorizzato

Si chiama Luigi Di Maio (come il ministro) il nuovo vicario del questore Garramone

Il primo dirigente della polizia di Stato lavora in viale Verona dal 6 maggio scorso. A Trento era già stato dirigente della polizia stradale

Pubblicato il - 14 maggio 2019 - 16:20

TRENTO. Si chiama come il ministro dello Sviluppo economico il nuovo vicario del questore assegnato alla questura di Trento: si tratta del primo dirigente della polizia di Stato Luigi Di Maio.

 

Siciliano, con lunga esperienza nella lotta alla criminalità organizzata di stampo mafioso, il nuovo vicario è il diretto collaboratore del questore Garramone dallo scorso 6 maggio.

Laureato in Giurisprudenza e in Scienze delle pubbliche amministrazioni, è entrato in polizia nel 1988. Questo il suo curriculum: Di Maio nel 1999 è stato assegnato alla questura di Palermo dove ha ricoperto diversi incarichi lavorando anche alla squadra mobile. Nel 1993 è stato nominato vice dirigente della Criminalpol del capoluogo siciliano, dal 1999 al 2010 ha svolto il servizio alla Direzione investigativa antimafia di Palermo e poi a quella di Catania.

 

Del 2010 l'incarico di dirigente della sezione polizia stradale di Trento, del 2012 la promozione a dirigente della sezione polizia stradale di Padova e successivamente di Catania. Nel luglio 2016 è stato nominato vicario del questore di Savona, incarico che ora ricopre per il questore di Trento Garramone.

Di Maio è stato insignito, nel corso della sua carriera, di numerose ricompense premiali.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.39 del 23 Maggio
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 maggio - 08:44

La candidata dell'Alleanza Democratica Autonomista, Cristina Donei, si è fermata al 35,99%.  Sarà quindi Sutto per il centrodestra a sostituire Maurizio Fugatti nel seggio alla Camera dei Deputati 

27 maggio - 08:22

Nel collegio che aveva eletto l'assessora Giulia Zanotelli sono state scrutinate 121 sezioni su 226 e la consigliera comunale della Lega è avanti: 54,15% per 23.972 voti

27 maggio - 08:03

L'eurodeputato della Svp verso le 100 mila preferenze. A livello regionale la Svp è riuscita ad ottenere quasi 130 mila voti raggiungendo il 26,18%

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato