Contenuto sponsorizzato

Una vita migliore, più autonoma con la possibilità di scegliere con chi stare. Etika aiuta 50 persone disabili e guarda alla luna

Richiama l’allunaggio, di cui si celebra quest’anno il 50° anniversario, il video che parla dei diritti delle persone con disabilità promosso dalle cooperative sociali finanziate da etika, il progetto per l’energia della Cooperazione Trentina con Dolomiti Energia

Pubblicato il - 10 luglio 2019 - 13:00

TRENTO. In Italia tanti vivono in strutture con più di 30 posti letto e le statistiche non dicono quanti abitano con i genitori, affrontando con timore il futuro. In Trentino circa 50 di loro stanno riuscendo a vivere una vita diversa, più autonoma, scegliendo con chi vivere e come. Il tutto grazie al lavoro innovativo sull’abitare inclusivo delle cooperative sociali di Consolida, sostenuto da alcuni enti pubblici e dal Fondo solidale generato da etika, la bolletta luce e gas ideata dalla Cooperazione Trentina con Dolomiti Energia.

 

Dal 2017 etika ha finanziato 10 progetti promossi da 7 cooperative sociali (Eliodoro, CS4, Iter e il Ponte, Incontra, GSH, La Rete) in diverse aree del Trentino. Ogni progetto è diverso, perché diversi sono i protagonisti, i contesti famigliari e sociali. E se questo è l'anno del cinquantesimo anniversario dall'allunaggio di Neil Armstrong, comandante della missione Apollo 11, ecco che in questi giorni è nato un cortometraggio di un minuto e mezzo realizzato dalla cooperativa sociale Artico, che racconta come i progetti per un abitare inclusivo promossi da etika non si fermino al domicilio, ma investano anche le altre sfere della vita di una persona, come la socializzazione, l’affettività e, quando possibile, il lavoro.

 

 

 

L’abitare autonomo di persone con disabilità cosa c’entra con l’allunaggio? In comune c’è, innanzitutto, la realizzazione di un sogno. “Inoltre – come spiega Mattia Mascher, regista del video – in entrambi i casi non si tratta di conquiste individuali: il piccolo passo di un uomo, ha detto Armstrong, è un grande un passo per l’umanità; così tutti i progetti di vita indipendente che le cooperative stanno realizzando con etika hanno una portata che va oltre i loro protagonisti. Dimostrano a tutte le persone con disabilità e alle loro famiglie che quel sogno è realmente possibile. Hanno, poi, un impatto inclusivo su tutto il quartiere, il paese dove prendono forma”.

 

Etika con 46 mila famiglie trentine che hanno l'hanno scelta per l’offerta luce e gas ha aiutato queste 50 persone con disabilità a sperimentare soluzioni abitative autonome e salvaguardato l’ambiente trentino, con oltre 20 mila tonnellate di anidride carbonica risparmiate, grazie all’utilizzo di energia green certificata.

 

Gli ideatori del progetto etika (Federazione Trentina della Cooperazione, Casse Rurali Trentine, Famiglie Cooperative, Consolida, cooperativa La Rete e Dolomiti Energia) hanno infatti confezionato una proposta che associa i valori di risparmio economico, del rispetto dell’ambiente, della solidarietà e che rilancia il senso di cooperare, coniugando gli interessi individuali con quelli collettivi, attraverso un’inedita partnership tra profit e no profit.

 

Oltre agli sconti (20% il primo anno e il 10% dal secondo) e ai bonus in chilowattora di luce e metri cubi di gas in bolletta, per ogni contratto attivato, Dolomiti Energia versa 10 euro all’anno nel Fondo sociale gestito attraverso Solidea onlus: fino ad ora sono stati raccolti 716 mila euro, ma l’importo continuerà a crescere man mano che nuove persone aderiranno all’offerta. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.34 del 19 Ottobre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 ottobre - 16:35

Approvato in commissione il ddl sulla tutela del lavoro negli appalti della pubblica amministrazione pur con tante riserve sia da parte degli imprenditori che dei sindacati il disegno di legge approda in consiglio e per Cgil, Cisl e Uil è la prova che la Giunta ha scelto di non stare con i lavoratori: ''Rendono facoltativa la clausola sociale. Non si governa a colpi di slogan, ma serve affrontare i problemi in tutta la loro complessità''

22 ottobre - 13:03

“Non può esserci nessuna discontinuità con l’esecutivo precedente mantenendo le leggi più rappresentative del governo Lega-M5s”. Così i Dem roveretani chiedono l’abolizione dei decreti sicurezza firmati dall’ex ministro dell’interno Matteo Salvini

22 ottobre - 16:35

Approvato in commissione il ddl sulla tutela del lavoro negli appalti della pubblica amministrazione pur con tante riserve sia da parte degli imprenditori che dei sindacati il disegno di legge approda in consiglio e per Cgil, Cisl e Uil è la prova che la Giunta ha scelto di non stare con i lavoratori: ''Rendono facoltativa la clausola sociale. Non si governa a colpi di slogan, ma serve affrontare i problemi in tutta la loro complessità''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato