Contenuto sponsorizzato

Vigo di Fassa, rilevata la presenza di Escherichia coli nell’acquedotto

Nei giorni scorsi circa 90 residenti del comune di San Giovanni di Fassa erano stati colpiti da gastroenterite accompagnata da vomito e diarrea. Subito avviate le procedure per la disinfezione della rete idrica

Di Tiziano Grottolo - 11 luglio 2019 - 16:08

SAN GIOVANNI DI FASSA. Erano state all’incirca una novantina le persone colpite improvvisamente da casi di gastroenterite accompagnati da vomito e diarrea e che erano dovute ricorrere alle cure mediche. In un caso si è reso necessario il ricovero al pronto soccorso.

 

Dopo le prime segnalazioni è stata avviata immediatamente un’inchiesta epidemiologica e sono stati effettuati vari controlli sulla rete idrica. Fin da subito si era ipotizzato che l’acquedotto potesse essere contaminato: oggi è arrivata la conferma da parte dell’Azienda provinciale per i servizi sanitari, in alcuni punti della rete idrica infatti è stata rilevata la presenza, seppur in basse concentrazioni, del batterio dell’ Escherichia coli.

 

L’inchiesta avviata dall’Apss ha evidenziato come le persone colpite siano concentrate nell’area di Vigo di Fassa, per la maggior parte di queste è stato sufficiente rivolgersi alla farmacia del paese dove sono stati prescritti fermenti lattici e disinfettanti intestinali.

 

L’azienda sanitaria ha poi fornite le istruzioni necessarie affinché l’amministrazione comunale potesse procedere da subito con la pulizia dei serbatoi e la disinfezione della rete idrica, aumentando il livello della clorazione. Nel frattempo è stata emessa anche un’ordinanza in cui si avvisa la cittadinanza di utilizzare l’acqua per uso alimentare solo previa bollitura.

 

Infine, per mercoledì 17 luglio è stato programmato un incontro a Vigo di Fassa per la valutazione e il monitoraggio delle sorgenti da cui si rifornisce l’acquedotto. L’obiettivo è quello di andare ad esaminare l’area di rispetto circostante alle sorgenti e trovare eventuali soluzioni tecniche che permettano la messa in sicurezza. Ulteriori controlli saranno effettuati nei prossimi giorni fino a quando non sarà accertata l’eliminazione del batterio

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 ottobre - 05:01

Le incertezze sono enormi e probabilmente tutto resta sul tavolo, un vertice di presidente e assessore per riconoscere l'autonomia decisionale dei territori. L'unico contributo della Provincia è quello di impostare un protocollo sanitario che stabilisca le modalità di organizzazione degli eventi da firmare

23 ottobre - 09:27

Il premier Conte si è dato una settimana o dieci giorni di tempo per decidere. Si dovranno valutare gli effetti delle misure che sono state messe in campo nei giorni scorsi. Si stanno già pensando, però, nuove strette anti covid. Intanto le Regioni sulle chiusure vanno in ordine sparso 

23 ottobre - 08:50

Il governatore ha annunciato l'arrivo di una nuova ordinanza che andrà ad introdurre nuove restrizioni contro gli assembramenti.  A Belluno, intanto, in 24 ore sono state registrati ben 92 nuovi positivi e aumenta di 3 il numero dei decessi  

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato