Contenuto sponsorizzato

Arrivata dall'India a Cortina nel 1881 (dove è nata una scuola), l'arte del Tarkashi è ancora viva grazie a Ingrid e alla sua passione

Ingrid Siorpaes è co-proprietaria del negozio “Artigianato Artistico Ampezzano” ed è depositaria di una tradizione secolare a Cortina d'Ampezzo. E' lei a raccontaci cos'è il Tarkashi e da dove arriva

Di Marianna Malpaga - 07 settembre 2020 - 20:34

CORTINA. “Mi piace che l’arte del Tarkashi venga rispolverata. Tanta gente nata e cresciuta a Cortina non sa neanche cosa sia, perché non è stata tramandata”. Queste le parole di Ingrid Siorpaes, co-proprietaria del negozio “Artigianato Artistico Ampezzano”, che racconta la sua attività di artigiana che porta avanti da anni.

 

 

Non tutti lo sanno ma il TarKashi è un’arte di origine orientale introdotta con successo a Cortina d’Ampezzo dall’inglese Jhon G. J. Caddington.
 

Gli artigiani del legno ampezzani, apprezzatissimi per le loro tecniche di lavorazione, l'hanno fatta propria dando così vita ad un filone artistico importante che si è fatto conoscere in tutto il mondo.

 

Ingrid Siorpaes lei conosce molto bene questo mondo. Quando è nato Artigianato Artistico Ampezzano?

È un negozio che ha più di 100 anni. Nasce come consorzio di artigiani, dove tutti portavano i propri prodotti e li vendevano. Con gli anni, poi, molte persone hanno abbandonato l’attività, e oggi siamo rimasti in due. Anche perché col tempo sono anche cambiati gli affitti degli immobili.

 

Da dove viene la tua passione per l’artigianato?

La mia passione nasce parecchi anni fa. Sia mio padre che mio nonno erano artigiani e, anche se mia madre ha provato a fare di me una ragioniera, non ci è riuscita. Non ho fatto studi artistici: ho frequentato l’istituto alberghiero. Poi però sono andata in Austria, vicino a Vienna, e lì ho seguito dei corsi di pittura. Principalmente mi occupo di restauro di mobili tirolesi, ma da circa 15 anni mi è venuta la passione per il Tarkashi. Nel mio negozio c’erano alcuni artigiani che si dedicavano solo a questa tecnica, solo che in seguito hanno abbandonato l’attività; mi restava comunque il loro materiale, quindi ho cercato di continuare a portare avanti questa tradizione.

 

Da dove proviene la tecnica del Tarkashi?

Si tratta di una tecnica importata nel 1881 dall’India dall’inglese John Coddington. Si è radicata qui a Cortina, dove c’erano dei bravissimi artigiani, tanto che è stata aperta una scuola di Tarkashi, ora però chiusa. In questa scuola s’insegnava anche come lavorare la filigrana.

 

 

In che cosa consiste quindi il Tarkashi?

Si parte da un disegno su un oggetto, che può essere una cornice, una scatola o un portagioie. Il disegno viene poi inciso con delle sgorbie, e nel solco creato dall’incisione sono infilate delle lamelle in argento, ottone o rame, a cui vengono aggiunti anche degli inserti di madreperla. Infine, il tutto viene levigato e lucidato. Un tempo ogni artigiano aveva il “suo” Tarkashi: non si poteva copiare il disegno dell’altro. Ho il ricordo di una vecchia commessa che lavorava in negozio e che aveva un libretto che illustrava diversi motivi di Tarkashi, ognuno con la sua particolarità.

 

Quali sono gli oggetti che preferisce realizzare con questa tecnica?

Cornici e scatoline. Però mi piace fare anche orecchini e ciondoli, cose piccoline e accessibili a chiunque.

 

È un prodotto acquistato più dai turisti che dai locali?

Prima del Covid-19 lavoravamo molto bene con i Giapponesi, che venivano qui cercando proprio il Tarkashi e la filigrana. C’è anche gente del posto che arriva in negozio per acquistare questi prodotti, ma meno. Diciamo che in generale si fa sempre più fatica a vendere prodotti d’artigianato, perché la gente non capisce più il loro valore reale.

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 13 aprile 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
14 aprile - 12:04
La positività dei cinque ospiti della residenza per anziani in via Veneto è stata rilevata nei giorni scorsi con test molecolare. Erano già [...]
Cronaca
14 aprile - 12:54
I fatti erano avvenuti sabato scorso. I carabinieri erano riusciti a rintracciare la persona che si era allontanata dal luogo dell'incidente. [...]
Cronaca
14 aprile - 12:04
Sono 92 i contagi identificati a fronte di 10.189 tamponi per un rapporto contagi/tamponi che si attesta a 0,9%. Un dato che si divide tra 53 [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato