Contenuto sponsorizzato

Basta un'App per gestire le ricariche elettrice. Una novità assoluta per il settore lanciata da Zeus

Le colonnine di ricarica Zeus sono caratterizzate da ingombri ridotti e ampie funzionalità. Non solo ricarica veicoli leggeri, ma anche manutenzione/riparazione e ricarica dispositivi elettronici: Zeus Easy e Zeus One, due prodotti apparentemente uguali ma che si differenziano nell’utilizzo

Pubblicato il - 14 dicembre 2020 - 12:50

TRENTO. La prima colonnina di ricarica e-bike interattiva, adatta per qualsiasi tipo di bici elettrica, veicolo elettrico leggero e dispositivo elettronico.

 

Le colonnine di ricarica Zeus sono caratterizzate da ingombri ridotti e ampie funzionalità. Non solo ricarica veicoli leggeri, ma anche manutenzione/riparazione e ricarica dispositivi elettronici: Zeus Easy e Zeus One, due prodotti apparentemente uguali ma che si differenziano nell’utilizzo. La prima manuale, più semplice e immediata. La seconda smart installabile come singola stazione oppure come base per creare una vera e propria stazione.

 

Zeus Easy e Zeus One: i punti in comune. I due modelli offrono 4 punti ricarica: 2 prese Schuko interbloccate, 2 prese Usb sempre attive con la possibilità di aggiungere fino a 4 plugin opzionali per attacco diretto al mezzo.

 

Entrambe dotate di 2 sostegni - utilizzabili a sella per la bici oppure a manubrio per il monopattino - e blocco antifurto per lo stallo durante la ricarica. I due sostegni possono essere utilizzati inoltre durante la manutenzione del mezzo sfruttando i 24 utensili presenti nel vano riparazione (Cacciavite a croce piccolo, Cacciavite a croce medio, Cacciavite piatto piccolo, Cacciavite piatto medio, Multitool Torx (8 pezzi), Multitool esagonale (7 pezzi), Chiave inglese regolabile, Pinza Cacciagomma (2 pezzi), Pompa).

 

Zeus Easy e Zeus One: le differenze. Easy consente all’utente di iniziare la ricarica in modo semplice e veloce collegando direttamente il veicolo o il dispositivo alla presa di corrente. One invece, integrata con il sistema di telegestione, consente all’utente di attivare la ricarica tramite App. Il sistema permette inoltre il telecontrollo per la visualizzazione di statistiche accessi e stati del servizio, l’assistenza da remoto, la geolocalizzazione e l’opzione a pagamento.

 

Una novità assoluta per il settore: il sistema di telegestione. Grazie al sistema di telegestione, Zeus offre una rete di ricarica unificata, nella quale gli utenti possano spostarsi liberamente da una stazione all’altra sfruttando una sola App, in modo da rendere il processo di ricarica più semplice e veloce possibile.

 

Geolocalizzazione stazioni di ricarica; informazioni dettagliate sulle singole colonnine/stazioni; ricarica gestita direttamente dal’App; pagamento delle ricariche direttamente dal’App, senza intermediari; report ricariche effettuate.

 

Il gestionale consentirà di avere una visione immediata e di insieme di tutte le colonnine/stazioni, il gestore potrà infatti controllare le ricariche effettuate visualizzandone durate e i kWh di energia elettrica erogati e impostarne i relativi costi: gestionale dedicato; semplicità di utilizzo; supervisione da remoto e report e dati in tempo reale esportabili.

 

Zeus garantisce inoltre soluzioni personalizzate a seconda delle esigenze di privati cittadini, piccole e grandi aziende e enti pubblici. Aggiungendo a One i diversi componenti modulari, è possibile creare una vera e propria stazione di ricarica che può gestire fino a 10 veicoli leggeri contemporaneamente.

 

Stazioni automatiche con moduli Block. Ogni stazione della serie AK è composta dalla colonnina di ricarica One affiancata da 2 fino a 9 Block, un modulo dotato di due punti di ricarica (1 presa Schuko e 1 presa USB con la possibilità di aggiungere fino a 2 plugin opzionali per attacco diretto al mezzo) e di un vano, dalla capienza di 40 litri, che consente di depositare altri oggetti mantenendoli al sicuro e protetti dagli agenti atmosferici. Caratteristica unica di questo modulo è la possibilità di parcheggiare il mezzo durante la ricarica assicurandolo con l’antifurto presente nel vano.

 

Stazioni automatiche con moduli Box. Ogni stazione della serie Ax è composta dalla colonnina di ricarica One affiancata da 1 a 3 box. Tre diverse opzioni con servizio di ricarica e deposito.

 

Box è un modulo pensato per il deposito sicuro di oggetti. Offre 3 vani deposito con capienza 40 litri ciascuno, all’interno dei quali sono presenti 2 punti ricarica: 1 presa Schuko e 1 presa Usb con la possibilità di aggiungere fino a 2 plugin opzionali per attacco diretto al mezzo. Il vano consente di depositare altri oggetti mantenendoli al sicuro e protetti dagli agenti atmosferici.

 

Zeus come soluzione di parcheggio urbano. Zeus offre un’ampia scelta di optional e moduli da affiancare alla colonnina di ricarica. Oltre ai moduli Block e Box per la ricarica della e-bike e dei dispositivi, a disposizione un modulo parcheggio da affiancare a qualsiasi stazione oppure da utilizzare come servizio a se stante. Si tratta di Zeus Modular Parking, una soluzione nuova e ordinata per parcheggiare la tua bicicletta. Dotato di 6 sostegni bike a manubrio, disposti 3 sul fronte e 3 sul retro.

 

Possibilità inoltre di scegliere tra i plugin più diffusi per l’attacco diretto del mezzo tra Bosch, Shimano, Yamaha e molti altri a richiesta. L’aggiunta del caricabatterie permette all’utilizzatore di dimenticare il proprio dispositivo ed evitare inutile peso nello zaino durante il viaggio.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 gennaio - 15:08

Per il deputato forzista viene a crearsi anche una concorrenza sleale con gli altri territori: “Lo trovo assurdo soprattutto per i territori bellunesi confinanti con l’Alto Adige che da sempre vivono questa concorrenza sleale e che adesso avvertono con maggiore forza differenze quanto mai anacronistiche e impossibili da digerire" 

22 gennaio - 12:27

A Stoccolma è nato Cederhus, il progetto che prevede la realizzazione della più grande struttura in legno al mondo. Un progetto che trova sostegno nell’azienda altoatesina Rothoblaas, specializzata nella produzione di viti, piastre, angolari e nastri sigillanti destinati proprio per questo genere di strutture. "Il nostro obiettivo è sostituire gli edifici in cemento con quelli in legno"

24 gennaio - 12:13

Al gestore del bar la sanzione di 400 euro perché ha violato le disposizioni che impongono di non poter ricevere alcun cliente dopo le ore 18 all’interno del locale.  I controlli messi in campo da una task force interforze, voluta dal Questore di Trento, composta da agenti della Polizia di Stato, della Polizia Locale di Trento e della Guardia di Finanza che ha passato al setaccio i locali pubblici della città

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato