Contenuto sponsorizzato

Come risparmiare sulla spesa di tutti i giorni: ecco alcuni trucchi

Dalle App apposite per selezionare i negozi al non recarsi a fare la spesa quando si ha fame, dal controllare il prezzo al chilo al preferire i prodotti sfusi. Ecco i consigli per una ''spesa intelligente'' 

Pubblicato il - 11 luglio 2020 - 09:15

TRENTO. Un primo consiglio per risparmiare sulla spesa è scegliere un supermercato situato nel quartiere di residenza o, comunque, a poca distanza dall'abitazione in cui si vive. Chi è abituato a servirsi della macchina, percorrendo diversi chilometri per raggiungere il supermercato preferito, non sempre è a conoscenza dei punti vendita offerti dalla zona di residenza. Ad aiutare, in tal caso, sarà una delle App ideate per segnalare i negozi di un determinato quartiere, indicare quali siano i più convenienti, e presentare i relativi volantini.

 

Meglio ancora sarebbe decidere un orario fisso in cui recarsi, evitando le ore di maggiore affluenza. Se da un lato questo eviterà possibili contagi da Coronavirus, dall'altro una persona sarà costretta a trascorrere un tempo minore alle casse, in coda. Di conseguenza, sarà più basso il rischio di inserire in carrello altri prodotti nell'attesa che giunga il proprio turno. Se possibile acquistare al supermercato nei giorni feriali, lasciando agli altri il weekend. In presenza di parecchia gente è piuttosto facile lasciarsi prendere dalla fretta, acquistando gli articoli a portata di mano sugli scaffali, solitamente più costosi, e rinunciando a fare confronti; il risultato? Un maggior spreco di denaro.

 

Pianificare i pasti settimanali prima di scrivere la lista della spesa

 

Redigendo un menu settimanale, quindi individuando alimenti da consumare e ingredienti da utilizzare nella preparazione dei pasti, il rischio di riempire il carrello di prodotti "inutili" sarà notevolmente più basso. A diminuire è anche la quantità di cibo deperibile destinato a finire nel bidoncino dell'umido. Oltretutto, questa buona abitudine velocizzerà la spesa, in quanto ci si potrà recare senza distrazioni nelle giuste corsie; queste se ci si ricorderà di suddividere la lista per reparti (detersivi, ortofrutta, forno, etc.).

 

Mai fare la spesa quando si ha fame

 

A prima vista potrebbe apparire eccessivo, ma evitare di recarsi al supermercato quando si ha fame è un consiglio da non sottovalutare, soprattutto per chi è più goloso. Raggiungere il negozio a stomaco vuoto porterà nella maggior parte dei casi ad acquistare merendine, snack, caramelle e altri alimenti tutt'altro che necessari. Recandosi a fare acquisti appena terminato di mangiare ha un duplice vantaggio: presenza nel supermercato di un numero minore di persone, e pericolo languorini scongiurato. 

 

Scegliete i prodotti sfusi

 

Scegliere prodotti sfusi significa risparmiare anche il 35% sul prezzo finale. Occorre anche considerare come i prodotti sfusi, oltre che più economici, sono normalmente più freschi. E chi ha a cuore la natura e l'eco-sostenibilità della spesa non potrà che apprezzare il numero limitato di imballaggi. 

 

Fate attenzione al prezzo per chilo

 

Spesso la fretta porta a guardare unicamente il prezzo indicato sul cartellino, riferito alla confezione. In realtà, ciascun cartellino presenta anche il prezzo al kg, ed è proprio quest'ultimo che dovrebbe essere preso in esame. Non è raro, ad esempio, che confezioni di detersivo molto grandi finiscano per contenere molto meno prodotto di quanto appaia. Questo si traduce in un maggiore peso al kg e, di conseguenza, a una spesa più elevata.

 

Dire no ai cibi già pronti

 

È vero che non tutti hanno la possibilità di preparare più pasti nei giorni della settimana, ma se l'intenzione è di risparmiare occorrerebbe ricorrere solo saltuariamente a cibi già pronti. Si risparmierà tempo, ma a un costo sicuramente elevato. Nel caso in cui non sia proprio possibile trovare il tempo per cucinare cercare almeno di evitare buste di insalata, confezioni con frutta già tagliata e pasta pronta. A trarne vantaggio non sarà solo il portafoglio, ma anche la salute. I cibi pronti sono soliti contenere additivi e conservanti che, a lungo andare, potrebbero dar luogo a problemi di salute. 

 

Frutta e verdura di stagione? Meglio al mercato

 

In alcune occasioni è conveniente rinunciare alla comodità del supermercato, optando per il mercato rionale. Soprattutto le persone che desiderano acquistare frutta e verdura di stagione hanno nei piccoli coltivatori un'alternativa più salutare e conveniente. Recandosi al mercato nelle ore immediatamente precedenti la chiusura si risparmierà ancora di più. Il prezzo dei prodotti di stagione tende a essere più basso di quello di frutta e verdura cresciute nelle serre riscaldate. Per quanto siano ormai estremamente popolari, non acquistare alimenti di provenienza esotica, frutta in primis, rappresenta un sacrificio del tutto accettabile in momenti difficili dal punto di vista economico. 

 

Supermercati online? Un nuovo modo per risparmiare

 

Se quanto suggerito finora è utile per risparmiare sulla spesa, esiste un modo semplicissimo per rendere gli acquisti ancora più convenienti. Come fare? Acquistando online! Dopo l’emergenza covid-19 infatti è stata di molto potenziata la possibilità di ordinare la spesa comodamente online. Inoltre, prelevando un codice sconto è possibile risparmiare ulteriormente sulla spesa online, infatti molti supermercati prevedono un “bonus” sulla prima spesa e attraverso il codice sconto possiamo ricevere la spedizione gratuita o una riduzione sul prezzo finale!

 

Riciclare il cibo avanzato in nuove ricette

 

Nonostante l'impegno profuso, è possibile ritrovarsi con più cibo di quanto occorra. È fondamentale allontanare dalla mente l'idea di buttare quanto acquistato, perché significherà sprecare denaro. Se la pianificazione degli acquisti non è andata a buon fine, sempre meglio verificare quotidianamente le scadenze dei prodotti confezionati, e le condizioni di frutta e verdura. Se dovessero risultare ormai in un avanzato stato di maturazione sarà sufficiente rimuovere eventuali parti marce e preparare minestroni, vellutate o frullati (si potranno conservate in freezer già porzionate). Nel caso delle verdure, una buona idea è cuocerle in padella assieme a della passata di pomodoro, e usarle per condire una pasta. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 07 agosto 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

07 agosto - 16:27

Una delle conseguenze del lockdown è stato l'inevitabile allungamento dei tempi delle liste di attesa, in particolare per quelle prestazioni per le quali non è stato possibile ricorrere alla telemedicina. Oggi la Giunta provinciale ha dato mandato all'Apss di coinvolgere e responsabilizzare le strutture private accreditate e convenzionate con il servizio sanitario provinciale per contenere i tempi massimi di attesa delle visite

07 agosto - 17:43

Il Trentino sale a 5.614 casi e resta a 470 decessi da inizio epidemia. Sono 5 i pazienti con Covid-19 nel reparto di malattie infettive. Sono stati analizzati nelle ultime 24 ore 1.252 tamponi

07 agosto - 18:21

L'allerta è scattata in val di Fassa. La 14enne stava percorrendo la pista ciclabile a Moena, ma ha perso il controllo della bici nel tratto in discesa all'altezza della caserma della polizia. In azione la macchina dei soccorsi

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato