Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, dopo pochi giorni già isolato il virus a Roma: ''Si aprono nuovi spazi per cure e vaccini. Orgogliosi del nostro Paese''

A comunicare la scoperta il ministro della sanità Roberto Speranza: ''È una notizia di rilevanza internazionale. Questo risultato significa avere molte più chance di capire, di studiare e affrontare il problema''

Pubblicato il - 02 febbraio 2020 - 13:27

ROMA. Sono passati pochi giorni ed il virus è già stato isolato. A riuscirci l'ospedale Spallanzani di Roma e l'annuncio lo ha dato direttamente il ministro della Salute, Roberto Speranza, in una conferenza stampa nel nosocomio. ''Aver isolato il virus significa molte opportunità di poterlo studiare, capire e verificare meglio cosa si può fare per bloccare la diffusione''.

 

Il virus in questione, ovviamente, neanche a parlarne, è il coronavirus che ora potrà essere analizzato per arrivare nel più breve tempo possibile a un vaccino. ''È una notizia di rilevanza internazionale - ha aggiunto il ministro -. Questo risultato significa avere molte più chance di capire, di studiare, siamo molto orgogliosi che il nostro Paese abbia raggiunto questo obiettivo''.

 

''Si aprono spazi per nuovi test di diagnosi e vaccini. L’Italia diventa interlocutore di riferimento per questa ricerca», gli ha fatto eco Giuseppe Ippolito direttore scientifico dello Spallanzani. Insomma se il contagio a livello mondiale resta contenuto mentre la psicosi in Italia ha raggiunto livelli mai toccati prima (si pensi che nel mondo sono 15.000 i contagiati e 300 le vittime mentre di morbillo, nonostante i vaccini, nel 2018 erano 10 milioni i contagiati e 140.000 le vittime QUI ARTICOLO)  il nostro Paese batte un colpo importante per contribuire a bloccare il diffondersi della malattia. 

 

Decisiva la presenza allo Spallanzani dei due turisti cinesi risultati positivi al coronavirus. 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 25 gennaio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
26 gennaio - 17:44
Sono stabili le ospedalizzazioni con una persona in più in terapia intensiva. I guariti superano i nuovi positivi
Cronaca
26 gennaio - 11:59
Durante le fasi d'arresto, non sono mancati i momenti di tensione, il giovane infatti ha opposto resistenza
Cronaca
26 gennaio - 16:03
Il 61enne da un anno e mezzo lottava contro le complicazioni causate da una puntura di zecca. Ricoverato all'ospedale di Belluno era riuscito a [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato