Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, salta la fiera Modena Skipass. Trentino Marketing: ''Non è una sorpresa. Pronti alla promozione della stagione invernale''

A pochi giorni dal via è stata annullata la fiera Modena Skipass che segna solitamente l'avvio della stagione invernale, un effetto dell'ultimo Dpcm del premier Giuseppe Conte. Maurizio Rossini, Ceo di Trentino Marketing: "Si lavora a protocolli condivisi con le Regioni dell'arco alpino. L'inverno è fondamentale anche per quello che rappresenta in termini di posti di lavoro"

Di Luca Andreazza - 26 ottobre 2020 - 21:16

TRENTO. "Non è stata una sorpresa, anche se abbiamo sperato fino all'ultimo di poter partecipare alla manifestazione, seppur in forma ridotta". Così Maurizio Rossini, Ceo di Trentino Marketing. A meno di una settimana dal via è stata annullata la fiera Modena Skipass che segna solitamente l'avvio della stagione invernale, un effetto dell'ultimo Dpcm del premier Giuseppe Conte.

 

Il Salone del turismo e degli sport invernali, che si sarebbe dovuto svolgere dal 29 ottobre all’1 novembre alza bandiera bianca. "Siamo molto dispiaciuti - spiega Marco Momoli, direttore di ModenaFiere - perché abbiamo lavorato sodo in collaborazione con tutti i nostri partner, perché Skipass si svolgesse regolarmente, in base a quanto era scritto sul Dpcm del 18 ottobre. Se non fosse stato per questo cambio di disposizioni in corsa assolutamente non prevedibile, e che ci lascia molto amaro in bocca, siamo convinti che avremmo avuto la possibilità di fare un evento di qualità nel rispetto di protocolli di sicurezza validati a livello nazionale".

 

L'ente fiera intende restituire i soldi dei biglietti e predispone le modalità per effettuare i rimborsi, mentre agli espositori vengono stornati gli importi versati per le aree espositive. Una presenza storica a Skipass è sempre stata quella del Trentino: un territorio che si è sempre speso, in collaborazione con Fisi, per un palinsesto di appuntamenti e di iniziative con i grandi campioni.

 

Sono tante le incertezze in questo momento sulla stagione invernale a causa dell'epidemia Covid-19, un settore trainante dell'economia provincia e un comparto che coinvolge tanti aspetti, non da ultimo quello occupazionale. Il Dpcm in cadenza il prossimo 24 novembre prevede la chiusura di piste e impianti per la componente amatoriale. In Alto Adige il presidente Arno Kompatscher è intervenuto domenica scorsa tramite ordinanza per tenere aperte le stazioni di Solda e val Senales (Qui articolo), mentre per la Provincia di Trento un provvedimento per la propria parte è arrivato nelle scorse ore (Qui articolo).

 

Si lavora al protocollo di sicurezza ad hoc mentre la promozione è ai blocchi di partenza. Si attendono maggiori linee guida per iniziare a veicolare le opportunità dell'inverno trentino. "Il sistema è pronto da tempo. La Provincia - dice Rossini - è impegnata con le altre Regioni dell'arco alpino quali Alto Adige, Veneto, Lombardia, Piemonte e valle d'Aosta per definire le regole, evitare assembramenti e garantire la massima sicurezza a residenti, ospiti e operatori".

 

La situazione in Europa è piuttosto fluida, praticamente tutti gli Stati intervengono con misure restrittive per cercare di limitare la diffusione del coronavirus. Difficoltà anche in mercati storici e importanti per il Trentino, quali Germania, Repubblica Ceca e Polonia. "Una volta pronti i protocolli - aggiunge il Ceo di Trentino Marketing - si può partire per stimolare la domanda. Ci concentriamo sugli italiani, così come sulle Nazioni ormai consolidate. Ma le azioni non si limitano a questi mercati. In generale i rapporti con i partner sono costanti e si valuta quotidianamente la situazione anche per aggiustare poi le comunicazioni".

 

Il primo passo però è quello di mettere a punto i protocolli. "C'è grande attenzione e responsabilità da parte di tutti gli attori del sistema per cercare la giusta strada. Queste sono le basi, c'è coscienza della difficoltà del momento ma anche l'importanza di tenere aperte le attività: rappresentano molto in termini di posti di lavoro", conclude Rossini.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 2 dicembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
02 dicembre - 21:22
Trovati 189 positivi, 2 decessi nelle ultime 24 ore. Registrate 125 guarigioni. Sono 53 i pazienti in ospedale. Sono 847.452 le [...]
Cronaca
02 dicembre - 18:36
Alessia Andreatta ha perso la vita nel terribile tamponamento avvenuto in A22. Secondo una prima ricostruzione la giovane 30enne non si sarebbe [...]
Cronaca
02 dicembre - 20:07
Fortunatamente non ci sono stati feriti, la persona che si trovava alla guida è riuscita a fermarsi in uno spazio libero e a dare l'allarme 
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato