Contenuto sponsorizzato

L'Accademia della cucina festeggia i suoi primi 3 anni a Rovereto: "Il cibo è la cultura di un Paese"

L'Accademia della cucina italiana, fondata nel 1953 a Milano, è stata riconosciuta nel 2003 dal Ministero dei Beni culturali quale "Istituzione culturale" della Repubblica Italiana. E' divisa in delegazioni territoriali e, quella roveretana, è una delle più attive. Qualche giorno fa, al ristorante Tema di Rovereto, ha festeggiato il terzo compleanno, sempre nel segno del buon cibo e della promozione del territorio

Pubblicato il - 02 febbraio 2020 - 17:53

ROVERETO. "La cucina è una delle espressioni più profonde della cultura di un Paese, frutto della storia e della vita dei suoi abitanti, diversa da regione a regione, e da città a città". E' questo lo spirito che guida l'Accademia Italiana della Cucina, fondata a Milano nel 1953 da Orio Vergani e riconosciuta, nel 2003, quale "Istituzione culturale" della Repubblica Italiana dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali.

 

 

L'Accademia è nata per tutelare e promuovere la cultura della cucina italiana attraverso eventi, studi, degustazioni e momenti divulgativi. E' suddivisa in delegazioni territoriali: ad oggi ne conta 224 in Italia e 84 all'estero con circa 7.500 associati. Cinque delle delegazioni italiane si trovano nella nostra regione e hanno sede, rispettivamente, a Trento, Rovereto, Bolzano, Bressanone e Merano.

 

 

La delegazione roveretana, fondata ufficialmente nel febbraio del 2017 alla presenza del presidente nazionale Paolo Petroni, vanta già un curriculum di tutto rispetto e, qualche giorno, ha festeggiato i suoi primi tre anni di attività. La cerimonia ha avuto come palcoscenico il ristorante Tema, di Rovereto, dove soci e ospiti si sono ritrovati per celebrare questo speciale compleanno.

 

In questi tre anni la delegazione (che comprende 34 comuni del Basso Trentino, dalla Vallagarina all'Alto Garda, dalla Val di Ledro alle Valli del Chiese fino agli Altipiani Cimbri) ha visitato una trentina di ristoranti del territorio e ha organizzato a Rovereto, il 5 maggio 2018, il convegno "Le guide gastronomiche nazionali e la cucina regionale italiana", cui hanno partecipato i curatori delle più importanti guide nazionali (Michelin Italia, Le Osterie d'Italia, L'espresso, Identità golose, Touring Club italiano).

 

 

Giovedì 30 gennaio la delegazione roveretana si è quindi riunita al ristorante Tema per celebrare gli importanti traguardi raggiunti e guardare con fiducia a quelli futuri, nel segno della "cultura del cibo". Da quel lontano 10 febbraio 2017 (giorno della prima cena della delegazione) sono successe molte cose e il gruppo è diventato, nel tempo, uno dei più attivi a livello nazionale.

 

Alla cena di "compleanno" erano presenti, oltre agli organizzatori Stefano Andreis e Franco Zambiasi, tutti i delegati. Tra questi, Germano Berteotti, durante la serata, ha ribadito a più riprese l'importanza della promozione territoriale attraverso la cultura del cibo. Una missione, questa, che ispira e ha sempre ispirato tutti i soci che, negli anni, sono riusciti ad intessere anche forti legami d'amicizia. 

 

 

Tanti gli ospiti presenti. Tra questi anche Carmelo Grigoletti, titolare della fortunata azienda agricola di Nomi, che ha illustrato ai commensali pregi e virtù dei vini in accompagnamento. Spazio anche al caffè con l'esperta Edy Bieker di Trieste, che ha raccontato agli ospiti le tappe che portano alla tazzina che noi tutti sorseggiamo al bar (dalla coltivazione alla scelta delle migliori miscele) mentre Donata Loss ha accompagnato i presenti attraverso la storia della cucina, dalla preistoria fino ai giorni nostri. 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.21 del 23 Ottobre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 ottobre - 20:04

Da oggi si è deciso che per far finire in isolamento una classe non basta più solo un bambino ma ne servono due (alle superiori resta uno). A livello di contagio i positivi di oggi sono 207. Di questi oltre 110 sono a Trento e Pergine. Dati importanti anche per Rovereto, Levico Terme e Civezzano. Sono 48 i comuni dove si contano nuovi contagiati

23 ottobre - 17:54

Curioso caso nella mattina di venerdì 23 ottobre. Trento sud è stata interessata da un forte odore di gas, con diverse segnalazioni arrivate a Novareti e ai vigili del fuoco. Nell'aria in realtà si era disperso il prodotto odorizzante, utilizzato per dare il caratteristico sentore al metano

23 ottobre - 18:58

Le foto inviate a ildolomiti.it da parte di alcuni utenti mostrano situazioni a rischio contagio. In nessun caso viene rispettato il metro di distanza fisica. "Dovrebbero aggiungere carrozze ai treni ed invece pensano di aumentare i pullman che rimangono poi vuoti" 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato