Contenuto sponsorizzato

"Mai come adesso è importante la donazione di sangue, plasma e piastrine", l'appello di Avis Bolzano contro paure e psicosi

Si è svolta il 26 febbraio l'annuale assemblea dei soci dell'Avis di Bolzano. Grandissima la partecipazione. Nel 2019 nella sola comunale di Bolzano sono state raccolte 6.656 sacche di sangue intero, 916 sacche di plasma piastrino aferesi e 1.492 sacche di plasma aferesi per un totale di 9.064 sacche

Pubblicato il - 29 febbraio 2020 - 19:24

BOLZANO. Nonostante il dilagare della psicosi da Coronavirus, all’Assemblea dei soci dell’Avis Bolzano (tenutasi il 26 febbraio) hanno partecipato più soci che negli anni precedenti. “Sono molto contenta”, ha ribadito la presidente Claudia Peer Tocchio.

 

Presenti molti ospiti importanti come Laura Pizzetti di Bressanone, vicepresidente Avis Nazionale, Diego Massardi, presidente e Martina Knapp vicepresidente di Avis Alto Adige, Peter Paul Hofer, presidente di Avis Brunico, la dottoressa Cinzia Vecchiato  e il suo collaboratore dottor Ugo Salvadori del Centro Trasfusionale di Bolzano.

 

Il dottor. Salvadori, in particolare, ha ribadito alcune regole fondamentali da seguire, “stemperando” paure e psicosi. Non è assolutamente pericoloso recarsi al Centro Trasfusionale per donare e l’infezione non risulta essere trasmessa con il sangue: uniche precauzioni in più sono la sospensione di 28 giorni in presenza di un raffreddore, anche se chi ne è affetto è un famigliare e – oltre a tutti gli esami che abitualmente vengono effettuati - la misurazione della temperatura corporea per chi si reca a donare, con l’invito a lavarsi e disinfettarsi le mani.

 


 

Avis è alla costante ricerca di nuovi giovani donatori. Questi, infatti, andranno a sostituire le generazioni degli anni '60 che, presto, raggiungeranno il limite dei 65 anni di età e non potranno più donare.Solo così potrà essere garantita l’autosufficienza anche per il futuro. Nel 2019 nella sola comunale di Bolzano sono state raccolte 6.656 sacche di sangue intero, 916 sacche di plasma piastrino aferesi e 1.492 sacche di plasma aferesi per un totale di 9.064 sacche.

 

La necessità di emocomponenti è sempre molto alta e, per questo, Avis e il Centro Trasfusionale chiedono ai donatori in ottime condizioni di salute di telefonare all’Avis al numero 0471/400874 oppure 0471/930023 per prenotarsi per una donazione, così da poter garantire il fabbisogno di sangue, plasma e piastrine.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 10 aprile 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
12 aprile - 12:21
Nel corso dell'emergenza Covid le persone hanno dovuto rispettare il periodo di isolamento a causa del contagio o del contatto di una persona [...]
Cronaca
12 aprile - 12:11
Ennesimo brutto risveglio per il Centro sociale dei Solteri. La struttura che ospita diverse realtà associative, tra cui il Gruppo sportivo e gli [...]
Società
11 aprile - 21:22
Il segretario del Trentino Alto Adige dell'associazione nazionale medici d'azienda e competenti, Azelio De Santa, spiega perché il vaccino [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato