Contenuto sponsorizzato

''Una fun2go per l'inclusione'', al via la raccolta fondi per i ragazzi di 'Due Chiacchiere Un Sorriso'. La Proloco: ''Aiutateci a realizzare questo sogno''

E' partita una raccolta di fondi per acquistare una bicicletta Fun2go, che è un  tandem a tre ruote, in cui gli utenti si siedono uno accanto all'altro. Possono salire agilmente e i sedili possono essere facilmente regolati alla distanza richiesta con una leva

Di G.Fin - 07 novembre 2020 - 12:03

RIVA DEL GARDA. Un sogno che può diventare realtà unendo la forze di tutti noi. Un piccolo aiuto che può davvero regalare delle emozioni semplici ma uniche, quelle che per molti magari sono scontata ma per altri no. Quelle, per esempio, di andare in bicicletta, un traguardo importante per tanti ragazzi con disturbo dello spettro autistico.

 

L'idea di questo regalo è arrivata dalla Proloco di Campi che quest'anno ha deciso di mettersi in pista per i ragazzi di “Due chiacchiere un sorriso odv”, associazione con sede a Campi di Riva del Garda, impegnata nella diffusione della cultura dell'inclusione. I progetti che vengono portati avanti vogliono creare momenti unici di scambio tra adolescenti normotipo e adolescenti con disturbo dello spettro autistico.

“Abbiamo conosciuto questi ragazzi – spiegano i referenti della Proloco di Campi - e siamo convinti che il regalo che vogliamo fare sarà unico. Vi chiediamo di aiutarci a raccogliere i fondo per l'acquisto di una bicicletta Fun2go”.

 

Si tratta di un tandem a tre ruote, in cui gli utenti si siedono uno accanto all'altro. Una persona sterza, entrambi possono pedalare. Le due persone hanno una buona visuale e possono comunicare bene l'una con l'altra grazie ai sedili affiancati. Gli utenti possono salire agilmente e i sedili possono essere facilmente regolati alla distanza richiesta con una leva.
 

“L'esperienza che hanno avuto a giugno ci ha fatto capire quanto sia stata preziosa per la loro qualità di vita. L'attività con questa bicicletta favorisce la capacità di generalizzare in ambiente naturale alcuni apprendimenti acquisiti, come le autonomie personali, le abilità sociali, l'orientamento nello spazio e nel tempo. Il condividere l'esperienza con un accompagnatore seduto accanto a loro, diventa una condivisione di emozioni e questo è un grande traguardo considerato il fatto che abitualmente per i ragazzi con disturbo dello spettro autistico è difficoltoso il riconoscimento delle emozioni così come l'intuizione di pensieri e stati d'animo degli altri”.

 

Da qui il desiderio di poter regalare questa bicicletta entro la fine dell'anno in modo che possano organizzarne al più presto, quando anche la situazione della pandemia lo permetterà, l'utilizzo condiviso e che, dalla primavera prossima, possano essere indipendenti, godendosi in tutta libertà le strade dell'Alto Garda”.

 

Per questo la Proloco Campi Di Riva Del Garda ha deciso di organizzare una raccolta di fondi in internet dove tutti noi possiamo dare una mano. (QUI IL LINK PER CONTRIBUIRE)

 

“Saremo lieti (e non vediamo l'ora di poterlo fare!!!) di comunicare a tutti voi sostenitori il traguardo della cifra stabilita, non appena raggiunto. Appena poi il covid ci darà la possibilità di tornare a festeggiare tutti insieme, organizzeremo un incontro a Campi di Riva del Garda, dove tutti potremo toccare con mano e provare la fun2go e soprattutto dove tutti insieme passeremo del tempo con gli amici di 'Due chiacchiere un sorriso odv'”.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 18 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 gennaio - 12:04

Dopo gli incidenti degli scorsi giorni ancora una slavina in quota con coinvolto un escursionista

19 gennaio - 11:22

C'è un peggioramento per quanto riguarda la situazione negli ospedali. Oltre 7 mila test eseguiti in 24 ore tra tamponi molecolari e test antigenici. Sono 526 le vittime nella seconda ondata 

19 gennaio - 05:01

Antonio Ferro ha spiegato che una persona dopo aver ricevuto la prima dose ha registrato delle "parestesie" poi rientrate. Il direttore: "I benefici della vaccinazione sono senz'altro più importanti e rilevanti rispetto alle controindicazioni"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato