Contenuto sponsorizzato

Come accedere alla formazione finanziata

Non tutti sanno che le imprese che desiderano investire nella formazione finanziata dei lavoratori al loro servizio hanno l’opportunità di beneficiare di sostegni concreti. Abbiamo voluto approfondire il tema con gli esperti di Sicurya

Pubblicato il - 23 giugno 2021 - 16:58

TRENTO. Non tutti sanno che le imprese che desiderano investire nella formazione finanziata dei lavoratori al loro servizio hanno l’opportunità di beneficiare di sostegni concreti. Abbiamo voluto approfondire il tema con gli esperti di Sicurya.

 

Di che cosa si parla quando si fa riferimento alla formazione finanziata? Da ormai più di 40 anni le aziende private attraverso l’Inps versano una indennità di disoccupazione involontaria. Questo versamento, che è completamente a carico dell’azienda, finisce in un fondo. Ci sono fondi diversi per i vari settori economici, ma in tutti i casi si tratta di enti paritetici che sono finalizzati a garantire la formazione dei lavoratori delle imprese che, per l’appunto, aderiscono a quei fondi. Quindi si può sfruttare la formazione finanziata sia aderendo ai fondi che tramite i finanziamenti pubblici.

 

Quali sono le modalità di adesione? L’adesione è gratuita e libera. Possono essere finanziati i corsi di formazione aziendali, eventualmente in modalità di videoconferenza o e-learning, affinché le aziende abbiano l’opportunità di formare i lavoratori. Tanti sono i benefici che derivano dall’adesione a un fondo di questo tipo, e uno dei più importanti consiste nel calo dei costi che un’azienda deve affrontare proprio per la formazione. Inoltre, le imprese hanno modo di aumentare la propria competitività, visto che le competenze dei loro lavoratori vengono consolidate e aggiornate.

 

Che ruolo ha Sicurya in questo ambito? Il nostro impegno è quello di sviluppare e dare vita a un progetto di formazione incentrato su salute e sicurezza. Questo vuol dire, prima di tutto, prendere in esame i fabbisogni, ma anche occuparsi di aspetti più pratici e, per così dire, più burocratici come la redazione della domanda di contributo. Dopodiché si deve pensare al monitoraggio, fino al consuntivo conclusivo. Come è facile intuire – ma è sempre bene sottolinearlo – lo svolgimento dell’intero processo avviene in conformità con il rispetto della tutela dei dati personali.

 

Che benefici garantisce la formazione finanziata? Si tratta di una soluzione che fa sì che la formazione dei dipendenti non costituisca una fastidiosa incombenza o comunque un problema, ma rappresenti a tutti gli effetti un vantaggio concreto. La formazione finanziata è valida anche se si tratta di un obbligo di legge, in quanto gli aiuti possono essere erogati in regime de minimis. Si ha a che fare, insomma, con uno strumento valido per conseguire gli obiettivi di formazione delle imprese per tutto ciò che concerne la sicurezza sul lavoro.

 

Quali tipologie di corso offre Sicurya? Proponiamo corsi di formazione per i dirigenti e per i preposti, solo per citare due fra le tante tipologie a disposizione; esistono, infatti, anche corsi che riguardano le attrezzature di lavoro e le squadre antincendio aziendali. Non manca la formazione per i lavori in quota, ma il ventaglio formativo comprende anche il corso spazi confinati per operatori, secondo quanto indicato dal DPR 177/11, e la formazione per il servizio di prevenzione e protezione e per gli operatori addetti ai lavori elettrici.

 

Per quale ragione si dovrebbe usufruire della formazione finanziata? La motivazione è prettamente di natura economica, visto che si tratta di beneficiare di strumenti di finanziamento che permettono di limitare gli oneri di carattere finanziario correlati a tale adempimento. In un contesto di crisi come quello che stiamo vivendo, sarebbe un peccato non cogliere tale occasione. Insomma, la formazione finanziata è a tutti gli effetti un’opportunità preziosa per le aziende che sono chiamate a rispettare gli obblighi di formazione dei dipendenti in base a quanto indicato dal Testo Unico sulla sicurezza. Per partecipare è necessario stilare e presentare un piano formativo, in cui sono indicate tutte le attività previste per i lavoratori.

 

Per finire, potete descriverci il core business di Sicurya? L’erogazione di corsi di formazione è solo uno dei tanti aspetti che caratterizzano la nostra attività. Ci occupiamo, per esempio, anche di gestione delle pratiche e di rilievi strumentali, così come di attività di progettazione. Quel che ci preme è contribuire in maniera proattiva ed evidente al miglioramento dei luoghi di lavoro: e per raggiungere questo obiettivo è necessario migliorare le persone e i processi. Questa è la strada che abbiamo deciso di seguire per valorizzare gli investimenti dei clienti che ci scelgono: farli crescere è la nostra mission principale.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 2 agosto 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Ambiente
04 agosto - 09:49
Alcuni attivisti “No-A31” hanno consegnato a nome della comunità di Terragnolo materiali informativi contro la grande opera [...]
Cronaca
04 agosto - 06:01
Maglia nera assieme al Trentino c'è l'Alto Adige che, però, riesce a essere sopra media almeno sulla popolazione vaccinata con ciclo [...]
Cronaca
03 agosto - 13:07
E' successo a Schio: un 37enne di origini marocchine è rimasto in carcere per 120 giorni, a cui vanno aggiunti 82 giorni di arresti domiciliari, [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato