Contenuto sponsorizzato

Con “Non solo teatro” ci si catapulta nella Belle Epoque: ripartono a Levico Terme i corsi di ballo asburgico

Riprendono lunedì 4 ottobre i corsi di ballo storico dell’associazione “Non solo teatro”. Ogni lunedì sera ci si incontra alle 20 nella “sala bianca”, alle ex scuole di Selva di Levico, per imparare i balli della Belle Epoque. L’obiettivo è arrivare preparati per le rievocazioni che avranno luogo durante i mercatini di Natale, nel parco asburgico, tra fine novembre e inizio gennaio. 

Di Marianna Malpaga - 02 ottobre 2021 - 18:50

LEVICO TERME. Ci si diverte e ci si impegna nel ballo fingendo di essere a fine Ottocento, in piena Belle Epoque, con la CompagniaNon solo teatro” di Levico Terme. Riparte lunedì 4 ottobre il corso di ballo storico rivolto a tutti, giovani e meno giovani, proposto dall’associazione. “Siamo un gruppetto di persone di tutte le età - racconta il vicepresidente Denis Galter -. Tra di noi, infatti, ci sono persone tra i 17 e i 76 anni: è un gruppo veramente aperto a tutti”.  


Le prove si terranno ogni lunedì sera alle 20 nella “sala bianca”, alle ex scuole elementari di Selva di Levico. Il ballo asburgico è il “fiore all’occhiello”, come lo definisce Galter, di un’associazione che ha scelto di chiamarsi Non solo teatro” perché, negli anni, ha proposto diverse iniziative: dai corsi di inglese e di tedesco, passando per i balli di gruppo e il liscio per i bambini dagli 8 anni in su, fino ad arrivare al teatro. Tutte le attività hanno subito una battuta d’arresto a causa del Covid-19, ma in estate il gruppo di ballo è riuscito a proporre qualche rievocazione. L’ultima è stata alla Rocca di Riva del Garda due settimane fa. 

 

“Il nostro gruppo nasce grazie alla collaborazione con quelli di Arco e di Riva”, racconta Denis Galter. Un momento molto importante per l’associazione era il primo weekend di luglio, quando si scendeva in piazza per rievocare la “Levico imperiale”, il momento, cioè, nel quale Levico Terme è stata decretata città dell’impero asburgico”. Il ballo in sé dura un’oretta, ma in occasione di quel weekend il gruppo animava la cittadina dell’Alta Valsugana per tutta la giornata: le dame giravano per Levico, il pomeriggio si beveva il al Grand Hotel Imperial e la sera, infine, c’era una sfilata con tanto di tamburieri e carrozza. In conclusione tutti erano invitati al ballo finale, con il coinvolgimento del pubblico, che poteva anche provare gli abiti della Levico imperiale


“Inizialmente noleggiavamo gli abiti da altre compagnie, come quella di Campiglio, che è una delle più conosciute - dice Galter -. Poi abbiamo cominciato a farli e a ordinarli su misura. Tra i nostri associati c’è una sarta amante della Belle Epoque che cuce gli abiti stando attenta a rispettare le regole del tempo: niente bottoni e paillettes, doppia giacca per l’uomo e sottogonna e corpetto rigido per la dama”. 

 

Con il Covid-19, il gruppo ha dovuto arrestare l’attività di volontariato nelle case di riposo e alla Piccola Opera di Levico Terme. Nel 2018, “Non solo teatro” era stato impegnato anche in occasione dell’Alzheimer Fest, ospitato quell’anno dalla cittadina termale


Il prossimo, grande appuntamento – non solo per Levico in generale ma anche per l’associazione – sono i mercatini di dicembre e gennaio. “Saremo presenti per tutta la loro durata, da fine novembre a gennaio, con quattro rievocazioni storiche”, dice Denis Galter. L’obiettivo, ora, è prepararsi per quelle date. “Chiunque può unirsi a noi – conclude il vicepresidente dell’associazione -. Non è necessario avere un grande talento per la danza, perché la nostra insegnante, Cristina, pensa a coreografiesu misura’, a seconda delle nostre capacità. Basta avere voglia di divertirsi e di portare a termine un impegno che dà molta soddisfazione”. 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 15 ottobre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Economia
16 ottobre - 06:01
Fausto Manzana (Confindustria Trento): "A seguito di una prima ricognizione non ci sono criticità. C'è qualcosa da migliorare ma il sistema [...]
Economia
16 ottobre - 07:57
Il colosso del commercio online ha annunciato che entro il 2022 verranno creati 70 posti di lavoro a tempo indeterminato, ma specifica: “tra [...]
Cronaca
16 ottobre - 08:52
Il segretario della Fiom replica all'articolo de il Dolomiti di qualche giorno fa ribadendo la sua posizione di ambiguità rispetto all'attuazione [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato