Contenuto sponsorizzato

Mercato del petrolio: conosciamo meglio il Brent e la sua quotazione

Il suo nome deriva direttamente da come viene chiamato il giacimento di petrolio nel mar del Nord nei pressi della Scozia, attivo dal 1976. Oggi quando si parla di Brent non si far riferimento solo ed esclusivamente a un unico sito di produzione ma a ben 19 siti di estrazione presenti nell’area

Pubblicato il - 10 febbraio 2021 - 20:35

TRENTO. Quando si parla di petrolio in borsa, in realtà bisogna fare un distinguo perché ne esistono di due tipi diversi. Uno è il WTI, sigla che sta per West Texas Intermediate, e il Brent. Il suo nome deriva direttamente da come viene chiamato il giacimento di petrolio nel mar del Nord nei pressi della Scozia, attivo dal 1976. Oggi quando si parla di Brent non si far riferimento solo ed esclusivamente a un unico sito di produzione ma a ben 19 siti di estrazione presenti nell’area.

 

Essendo una produzione limitata, i numeri non si avvicinano alla produzione dei Paesi del Medio Oriente, cioè quelli facenti parte dell’OPEC come Iran, Qatar, Libia, Nigeria, Kuwait, Arabia Saudita, etc. Tuttavia, il costo del greggio che arriva dal mar del Nord resta comunque un fattore aggregato che fa da riferimento a livello internazionale. Questo vuol dire che la stragrande maggioranza del petrolio estratto sul pianeta ha un prezzo indicizzato sulla base del valore del Brent.

 

Il prezzo del Brent nel corso del tempo. È utile osservare l’andamento del prezzo del Brent nell’ultimo decennio per capire meglio come funziona il mercato dell’oro nero. Il greggio che arriva dal Mar del Nord ha subito fortissime variazioni soprattutto in correlazione alla congiuntura economica mondiale. Tra il 2006 e il 2008, il Brent ha toccato il suo massimo storico assestandosi a quota 146,31 dollari.

 

Con la crisi del 2008 il prezzo ha subito un grande tonfo, arrivando a 40,36 Usd, il minimo storico. Nel 2009 ha inizio un periodo di rialzo che è perseguito fino al 2011 con un prezzo di 120 $. Il valore è rimasto stabile fino alla fine del 14 quando il barile è precipitato arrivando a costare solo 49.97 dollari.

 

Come conoscere il costo del Brent. Oggi per conoscere il petrolio Brent in Borsa è necessario fare riferimento alla Borsa valori di Londra. In particolare, il greggio del Mar del Nord è quotato sul mercato ICE, Intercontinental Exchange. Il valore del petrolio dipende da diversi fattori come il flusso di vendite e acuisti da parte degli investitori, perciò dalla speculazione. La legge del mercato è di proporzionalità inversa: maggiori sono gli acquirenti, minore è il costo del Brent. Al contrario, se i venditori sono numerosi, il prezzo al barile dell’oro nero tende a scendere.

 

Per fare previsioni sul mercato del Brent, e di conseguenza su quello del petrolio più in generale, è necessario prevedere il volume gli scambi – acquisti e vendite. Altri fattori che influenzano il valore del barile sono: la domanda dei Paesi importatori quindi la solidità della loro economia, il livello di produzione del Brent e quello degli altri Paesi dell’OPEC, il valore del dollaro statunitense Usd e il tasso di cambio, la situazione geopolitica di tutti i Paesi coinvolti nello scambio, sia produttori sia importatori.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 27 novembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
27 novembre - 20:26
Trovati 188 positivi, 2 decessi nelle ultime 24 ore. Registrate 112 guarigioni. Sono 44 i pazienti in ospedale. Sono 833.300 le dosi di [...]
Politica
27 novembre - 19:46
Le attiviste hanno ricordato anche la recente aggressione avvenuta in centro, e arrivata dopo un evento che serviva per autofinanziare la [...]
Cronaca
27 novembre - 19:29
Il genoma è stato sequenziato al laboratorio di Microbiologia clinica, virologia e diagnostica delle bioemergenze dell’ospedale Sacco. Il [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato