Contenuto sponsorizzato

Abbracci nello spazio tra russi e americani (VIDEO), la capsula atterra in Kazakhstan: Vande Hei torna dopo 355 giorni, nuovo record per un astronauta della Nasa

C'erano preoccupazioni per eventuali tensioni tra Stati Uniti e Russia a seguito del conflitto in Ucraina. I tre astronauti sono atterrati in Kazakhstan e c'erano entrambi i loghi delle rispettive agenzie spaziali

Pubblicato il - 30 marzo 2022 - 18:25

KAZAKHSTAN. Seduti vicini e scaldati con la coperta Roscosmos, mentre l'astronauta americano ha indossato il cappellino con il logo della Nasa. Le possibili tensioni nello spazio tra Stati Uniti e Russia per la guerra in Ucraina sono state stemperate da abbracci e applausi nel rientro a Terra di tre cosmonauti: lo statunitense Mark Vande Hei e i russi Pyotr Dubrov e Anton Shkaplerov.

 

Abbracci e foto di rito nella Stazione spaziale internazionale prima di salire a bordo della navicella russa Soyuz e dirigersi verso la Terra: la capsula è atterrata nella steppa del Kazakhstan. Lì sono stati accolti dalle squadre di recupero per l'assistenza con acqua e coperta, con il logo Roscosmos, per proteggerli dal freddo, mentre Vande Hei ha indossato un cappello con la visiera della Nasa prima di essere portato alla tenda.

 

E' il primo rientro di una capsula Soyuz con a bordo un astronauta occidentale dallo scoppio della guerra in Ucraina. E il timore era quella che il conflitto avrebbe potuto creare qualche problema per il ritorno del 55enne americano. Il 12 marzo il direttore di Roscosmos aveva minacciato di togliere il supporto della Russia alla Iss e aveva lasciato anche intendere che la Stazione sarebbe potuta cadere sulla Terra senza le tecnologie messe a disposizione da Mosca.

 

Il 19 marzo invece un equipaggio di cosmonauti russi è arrivato nella Stazione spaziale con indosso una tuta gialla con inserti blu (solitamente è una tuta bianca con gli inserti della bandiera russa) con il direttore di Roscosmos che si era affrettato a spiegare che la scelta dei tre uomini era legata all'università, la Bauman di Mosca. Gli Stati Uniti invece non hanno mai messo in dubbio che la missione sarebbe stata portata a termine senza criticità.

 

La Soyuz si è separata dalla stazione spaziale alle 9.21, ora italiana. I tre astronauti, dopo quasi cinque ore di volo di rientro, sono atterrati nelle steppe del Kazakhstan, alle 13.28 quando la capsula ha toccato il terreno: Vande Hei e Dubrov tornano sulla Terra dopo 355 giorni consecutivi a bordo della Stazione spaziale internazionale, nuovo record di permanenza per un astronauta americano.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 25 giugno 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Montagna
25 giugno - 20:37
Lo Stelvio non getta la spugna nella pratica dello sci estivo, anche se la neve fatica a scendere anche a oltre 3 mila metri: "Usiamo i teli in [...]
Cronaca
25 giugno - 18:21
Dopo la tragedia in autostrada costata la vita alla 31enne infermiera sono stati tantissimi i messaggi di cordoglio alla famiglia. Il fratello [...]
Cronaca
25 giugno - 20:15
L'incidente è avvenuto sulla statale 237 del Caffaro. Lunga operazione di pulizia per i vigili del fuoco per ripristinare la sicurezza e la [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato