Contenuto sponsorizzato

Acquisti online, i consigli per riconoscere i siti dei quali fidarsi

Comprare online è semplice, comodo e veloce, e la rete abbonda di siti, e-commerce, shop virtuali e altri servizi. Per non sbagliare e farvi truffare dagli imbroglioni della rete, ecco come capire quando un sito è affidabile per il vostro acquisto e come riconoscere le truffe e girargli alla larga

Pubblicato il - 22 agosto 2017 - 11:49

TRENTO. Il periodo dei saldi è quello che più emoziona uomini e donne, desiderosi di acquistare quel capo strepitoso che puntavano da mesi, ma anche l'ultimo modello di cellulare hi-tech a un prezzo accessibile. Oltre che girare freneticamente nei negozi delle vostra città a caccia dell'affare del secolo, un ottimo modo per fare acquisti è quello di comprare online, che nel periodo dei saldi di fine stagione e estivi diventa ancora più conveniente.

 

Perché comprare online è semplice, comodo e veloce, e la rete abbonda di siti, e-commerce, shop virtuali e altri servizi per comprare online, a patto di essere muniti di connessione e carta prepagata. L'importante quando comprate online è di non aderire con leggerezza alla prima offerta che attira la vostra attenzione, ma di leggere bene tutte le caratteristiche dei prodotti che intendete comprare e di fare sempre riferimento a siti di comprovata fiducia.

 

Per non sbagliare e farvi truffare dagli imbroglioni della rete, che pubblicano offerte scontatissime per attirare l'utente e poi lo truffano in vari modi, dal furto di dati sensibili all'invio di merce scadente, così come il mancato invio della merce stessa, vi consigliamo di leggere questo articolo, che vi consiglia come capire quando un sito è affidabile per il vostro acquisto e come riconoscere le truffe e girargli alla larga.

 

Il marchio di fiducia

Il primo passo per scegliere il sito giusto per il vostro shopping online nel periodo dei saldi, è quello di affidarsi a marchi noti e a grandi aziende, possibilmente dotati anche di punti vendita fisici.

 

Inoltre, tra gli shop online che offrono maggiori garanzie agli acquirenti più indecisi, ci sono sicuramente quelli che propongono le spese di spedizione e di reso gratuite, come il sito di Terranova: in questo modo potrete fare i vostri acquisti a varie riprese e restituire con semplicità i capi che non riterrete in linea con i vostri gusti e con il vostro fisico, sfruttando al meglio la categoria saldi femminili e non solo.

 

Per quanto riguarda le grandi marche, potete sfruttare i servizi web come Privalia o Asos, che segnalano agli utenti quando le griffe e i marchi di loro interesse presentano dei prodotti in saldo, in modo da essere i primi ad acquistarli e a poter scegliere la taglia e il colore preferito.

 

Una buona reputazione in rete

Se invece avete trovato un e-commerce o uno shop online che presenta dei saldi interessanti, magari esplorando le pagine di e-Bay, di Amazon o di Terranova con i negozi virtuali dei singoli venditori, prima di fidarvi ciecamente del venditore e del prodotto proposto andate a verificare la sua reputazione in rete.

 

Intanto, un'azienda seria deve sicuramente caricare nella parte finale del proprio sito web i dati fiscali e sensibili che la identificano: se non riuscite a trovarli sul sito iniziate a diffidare, perché un'azienda che preferisce non indicarli può avere qualcosa da nascondere o comunque non avere tutte le carte in regola, il che significa meno garanzie per voi, anche se il prezzo proposto può sembrarvi conveniente.

 

Inoltre, immettendo il nome dell'azienda o del prodotto che vi interessa su un motore di ricerca, seguito dalla parola 'opinioni' o 'reputazione', potrete già avere un indicatore sull'affidabilità del vostro acquisto. Molti siti di acquisti online hanno un sistema di valutazione interno per guidare gli altri utenti in uno shopping sicuro e consapevole: fidatevi quindi della solidarietà e delle opinioni degli altri utenti e poi fate la vostra valutazione.

 

Infine, se trovate un prodotto in saldo a un prezzo esageratamente basso, prima di cliccare sull'icona del carrello vi conviene fare una ricerca in rete, per verificare il suo prezzo originario e valutare la credibilità del ribasso proposto. Anche per valutare la qualità di un prodotto le opinioni e i feedback degli altri utenti sono sempre preziosi, anche perché quella di internet è una vetrina, in cui i prodotti vengono spesso mostrati in una luce migliore proprio per essere venduti.

 

Non fatevi quindi ingannare dalla copertina patinata: quando comprate online ricordatevi sempre di leggere con attenzione le condizioni di vendita e le caratteristiche del prodotto, per non incappare in errori di valutazione grossolani, che avreste potuto evitare con un pizzico di attenzione in più.

 

Maggiori garanzie per i vostri acquisti online

Leggendo infatti con attenzione le politiche e le condizioni di vendita di ciascun venditore e di ciascun prodotto, è difficile che potrete andare incontro a dei problemi e restare insoddisfatti del vostro acquisto. In caso contrario è bene sapere che dal 13 Giugno 2014 lo Stato Italiano ha aderito alla Direttiva Europea 2011/83/Ue, che fornisce maggiori tutele ai consumatori che desiderano acquistare i loro prodotti fuori dai negozi reali, alimentando e rendendo più affidabile e credibile il business in crescita dello shopping online. Anche le associazioni dei consumatori, la Polizia di Stato e la Polizia Postale si sono attivate per proteggere i compratori dalle truffe online, e soprattutto dal rischio di phishing e di riutilizzo dei dati sensibili.

 

Forti di queste garanzie e delle vostre capacità di valutazione, segnatevi sul calendario la data di inizio dei ribassi estivi o invernali e datevi alla pazza gioia sui vostri siti preferiti. Buoni acquisti a tutti!

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.58 del 03 Marzo
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

03 March - 20:14

Ecco il quadro odierno del contagio in Trentino. Due i decessi avvenuti in provincia con Covid: si tratta di un uomo e una donna

03 March - 19:30

Protagonista di un incidente che sarebbe potuto finire in tragedia, già nel pomeriggio di mercoledì 3 marzo "l'uomo con il carrello" è stato visto a Pergine, città che, nonostante le denunce e gli interventi delle autorità, pare "tenere in scacco". Il sindaco Oss Emer: "Abbiamo provato di tutto. Ci deve essere un buco normativo"

03 March - 18:42

Il presidente ha confermato l'intenzione di proseguire con le lezioni in presenza. Ferro ha raccomandato di arieggiare gli spazi chiusi e mantenere le distanze sociali: ''Non ci rendiamo conto di quanto sia stressato il nostro sistema sanitario per questo aumento dei ricoveri che temo per i prossimi 10 giorni non potranno che aumentare''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato