Contenuto sponsorizzato

Gianna Jessen a Trento, la donna che ha corso la maratona di Londra, senza arrendersi al tentato omicidio e alla paralisi

L'aula magna del Collegio Arcivescovile di Trento ospita questa sera alle 20.30 la testimonianza di Gianna Jessen, sopravvissuta all'iniezione salina nel 1977, che ha ispirato il film October Baby 

Gianna Jessen
Di Luca Andreazza - 02 dicembre 2016 - 13:12

TRENTO. L'Aula Magna del Collegio Arcivescovile di Trento vedrà un'ospite d'eccezione questa sera alle 20.30: Gianna Jessen, la cui storia ha ispirato il film October baby, porterà la sua testimonianza di donna follemente innamorata della vita

 

Gianna Jessen, nata a Los Angeles nel 1977, è una testimonial mondiale dei diritti umani, in quanto sopravvissuta al tentato omicidio materno per avvelenamento salino. Il piano della giovane madre del Tennessee non andò a buon fine e il feto venne espulso ancora vivo nonostante 18 ore di esposizione alla soluzione.

 

Gravemente lesa da paralisi cerebrale e muscolare, data per spacciata, viene allevata e abbandonata in un orfanotrofio. A quattro anni arriva la svolta, Gianna Jessen viene adottata da una famiglia, che trova la forza di volerle bene e che ha tenacemente sottoposto la bambina a sedute di fisioterapia e riabilitazione.

 

Contro ogni aspettativa, Gianna Jessen supera le difficoltà motorie indotte dalla paralisi, inizia a camminare senza tutore, seppure con notevoli difficoltà e nel 2006 prende parte alla maratona di Londra, per dare un segno di speranza forte e indelebile.

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 agosto 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 agosto - 23:22

La consigliera provinciale del Patt interviene sul tema e spiega: ''Il fatto che non sia mai stata data risposta alle due interrogazioni che ho depositato, mi fa pensare che non si sia voluto farlo per non esplicitare dei dati che erano prevedibili''. Su tutti i numeri sui parti cesarei che a Cavalese sono i più alti della provincia nonostante i parti a rischio vengano trasferiti a Trento

21 agosto - 18:16

L'ex primo cittadino della città scaligera non risparmia nulla al leader della Lega, il responsabile della crisi di Ferragosto: "Salvini a lezione da Giuseppe Conte, che gli ha spiegato il senso delle istituzioni democratiche e di fronte al Paese lo ha inchiodato davanti alle sue responsabilità definendolo sleale, bugiardo, opportunista, assenteista e completamente ignaro dell'abc costituzionale"

21 agosto - 16:04

Salito in Piazza Dante senza biglietto da subito ha fatto resistenza ai verificatori che erano a bordo. Questi compreso che il ragazzo era in stato di alterazione e viste le tante persone a bordo (comprese famiglie con bambini) hanno chiamato le forze dell'ordine ed hanno atteso che il giovane tentasse di scendere prima di agire

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato