Contenuto sponsorizzato

Il rilancio del Bondone corre, l'idea Running Park alle Viote e Sky Race con partenza da Trento

Dario Maestranzi ha presentato in Giunta comunale i dieci interventi prioritari per sviluppare la montagna di Trento. Dopo il progetto di Bike park e del campo da golf e quello dello sci alpinismo, sul tavolo anche il Running Park. Dario Maestranzi: "Volano economico e promozione dell'immagine"

Di Luca Andreazza - 06 aprile 2017 - 13:14

TRENTO. Dario Maestranzi va di corsa e il rilancio del Bondone prova a tenere il passo. Il decalogo proposto dall'esponente del Patt prende in esame tutte quelle iniziative volte a sviluppare la montagna cittadina: si spazia dalla realizzazione del bike park al campo da golf alle Viote (Qui articolo completo), dalla progettazione di percorsi dedicati a ciaspolesci alpinismo (Qui articolo completo), fat bike e slittinovie alla sistemazione del campo di calcio di Candriai, dalla realizzazione di due campi di basket a Vaneze alla piattaforma di lancio per speedride e parapendio sul Palon, dall'acropark alle Viote all'ampliamento del campetto scuola di Vason, per finire con l'ottimizzazione dello snowpark e la predisposizione del running park.

 

"L'esempio è quello dell'Alpe di Siusi - ammette Dario Maestranzi, consigliere comunale delegato al Bondone - dove si trova un parco costituito da venti tracciati con distanze e difficoltà differenti per un lunghezza totale di 180 chilometri. Percorsi che si snodano tra 1.800 e 2.300 metri oppure tra i 900 e 1.100 metri attorno ai paesi di Castelrotto, Siusi e Fiè ai piedi dello Sciliar. Una meta prediletta dai maratoneti keniani che scelgono questa località per l'altitudine e per raggiungere un livello di performance più elevato in senso psico-fisico".    

 

Le Tre Cime del Bondone, cima Palon e sullo sfondo le Dolomiti di Brenta, un paesaggio unico, tracciati circolari, bilanciati e segnalati: il running park del Bondone nasce dalla volontà di permettere a tutti, agonisti, amatori e appassionati, la possibilità di cimentarsi nella corsa utilizzando percorsi in quota e collegandosi a quanto già esistente lungo la montagna. "Una valida alternativa alla pista ciclabile - spiega la stella alpina - attrattiva per i cittadini e tutti i trentini. Questi progetti preliminari uniti al master plan di sviluppo giustificherebbero la funivia Trento-Bondone".

 

"L'altitudine alle Viote è ideale - aggiunge il consigliere - in certi periodi dell’anno c’è una ricca presenza di iodio che offre le condizioni perfette per mettere alla prova muscoli, abilità e migliorare la resistenza aerobica (la capacità di assorbimento dell’ossigeno nel sangue). L'effetto è che quando si scende sul livello del mare o in pianura vi è un aumento della prestazione".

 

Un progetto che necessita della mappatura professionale (altimetria, distanze, dislivelli) dei possibili percorsi e la costruzione della segnaletica, oltre alle mappe cartacee e web, mentre la gestione verrebbe affidata all'Azienda forestale Trento-Sopramonte. "Un investimento modesto - dice - per molteplici possibilità di ritorno. Il running park unisce salute e immagine, i maratoneti più blasonati potrebbero scegliere il Bondone attivando inoltre in questo modo un volano pubblicitario davvero interessante".

 

Questo studio preliminare, firmato da Gilberto Conati (ex runner professionista), ipotizza anche la possibilità di richiamare le aziende del settore al fine di far testare e provare le varie attrezzature e l'abbigliamento.

 

Un piano che però non si limita ad accontentare i migliori atleti del panorama podistico, ma prende in considerazione tutte le componenti: "Il running park - conclude Maestranzi - rappresenta un ampliamento dell'offerta turistica. Serve la collaborazione di tutti gli attori: gli alberghi della zona dovrebbero studiare speciali offerte per accontentare la potenziale utenza, come settimane con staff tecnico, bus navetta e colazione/menù per gli sportivi, ricchi di proteine e carboidrati, barrette al müesli e frutta".

 

In attesa del Running park il 17 settembre Trento e il Monte Bondone potrebbero salutare la prima edizione della Sky Race, organizzata dall'Azienda per il turismo, con partenza da piazza Duomo e arrivo a Sopramonte dopo essere transitati sulle Tre Cime e il Palon.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 27 novembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
27 novembre - 20:26
Trovati 188 positivi, 2 decessi nelle ultime 24 ore. Registrate 112 guarigioni. Sono 44 i pazienti in ospedale. Sono 833.300 le dosi di [...]
Politica
27 novembre - 19:46
Le attiviste hanno ricordato anche la recente aggressione avvenuta in centro, e arrivata dopo un evento che serviva per autofinanziare la [...]
Cronaca
27 novembre - 19:29
Il genoma è stato sequenziato al laboratorio di Microbiologia clinica, virologia e diagnostica delle bioemergenze dell’ospedale Sacco. Il [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato