Contenuto sponsorizzato

Lavarone, si tuffano nel lago, ma la superficie è ghiacciata

Alcuni intrepidi hanno prima fatto un buco nello strato ghiacciato della superficie e poi si sono tuffati nel lago. La temperatura esterna si aggirava intorno ai 4 gradi, mentre quella dell'acqua ha misurato circa 2 gradi 

Pubblicato il - 03 gennaio 2017 - 17:58

LAVARONE. Si tuffano nel nuovo anno, ma l'acqua è ghiacciata. Alcuni intrepidi hanno festeggiato così l'arrivo del 2017, tuffandosi nel lago di Lavarone per dare l'addio all'anno vecchio e salutare quello nuovo in modo particolare e poco convenzionale. Le temperature dell'acqua di circa 2 gradi e dell'atmosfera intorno ai 4 gradi non hanno scoraggiato un gruppetto di temerari che hanno deciso di sfidare il gelo per immergersi qualche secondo all'interno del lago e lanciarsi così nel anno nuovo.

L'iniziativa, organizzata dall'Azienda per il turismo Alpe Cimbra in collaborazione con gli operatori del lago, ha visto prima una motosega bucare lo strato di ghiaccio intorno ai 10 centimetri per praticare un foro di circa un metro, quindi spazio ai coraggiosi, compresi anche alcuni bambini, che davanti alla folla di turisti e amici, hanno tirato un forte respiro e si sono tuffati dal trampolino per immergersi nel lago di Lavarone.  

Un partecipante si è anche dotato di una GoPro assicurata sulla testa per documentare in soggettiva il momento del salto e dell'immersione durata poche decine di secondi. Terminato il tuffo e riemersi dall'acqua gelata non mancavano asciugamani, coperte e vino caldo.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 gennaio - 11:04

L’uomo non è l’unico essere vivente a intrecciare relazioni con le altre specie, per esempio corvi e lupi possono collaborare fra loro con gli uccelli che indicano ai carnivori la presenza di prede o carcasse. Ma non solo perché alcuni corvi sono stati visti giocare con i cuccioli del branco

20 gennaio - 16:01

A partire dalla tarda serata di mercoledì 20 gennaio, sul Trentino dovrebbe transitare una saccatura che porterà precipitazioni anche nevose. La pioggia e le basse temperature possono creare le condizioni per la formazione di ghiaccio, in particolare nelle zone in ombra

20 gennaio - 15:20

Il sindaco di Trento interviene per fare chiarezza sulla destinazione dei fondi raccolti e sul futuro del gregge: “Capiamo la delusione di chi avrebbe voluto tenere insieme, in Valle dei Mocheni, le capre di Agitu, ma la soluzione temporanea che è stata trovata mira proprio a tutelare gli animali. Stiamo elaborando un progetto capace di tener viva la memoria di Agitu e di farsi interprete del suo amore per gli animali e per il territorio”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato