Contenuto sponsorizzato

Mori, i lavoratori in mobilità presidiano le scuole

La Giunta comunale ha approvato la delibera che prevede lo stanziamento di circa 10.000 euro. Il servizio partirà da giovedì 1 dicembre 2016 e si concluderà venerdì 30 giugno 2017. Due persone si divideranno fra vigilianza e cantiere. L'Agenzia del lavoro segnalerà i candidati

 

Pubblicato il - 31 ottobre 2016 - 17:49

MORI. La Giunta di Mori ha varato una delibera di 10.025,40 euro per occupare i lavoratori in mobilità o in cassa integrazione straordinaria. Il Comune garantirà così la vigilanza davanti alle scuole elementari e medie, negli orari di entrata e uscita degli alunni, mentre i candidati saranno segnalati dall'Agenzia del Lavoro.

 

Il periodo di svolgimento del progetto sarà da giovedì 1 dicembre 2016 a venerdì 30 giugno 2017 e le due persone impiegate in questa attività, in sostituzione della polizia locale, saranno presenti davanti alle scuole elementari nelle fasce orarie 7.40 - 8.10, 11-50 - 12.10, 15.45 - 16.10, mentre davanti alle medie nelle ore 7.40 - 8.10, 12.35 - 12.55, 15.45 - 16.10.

 

L'amministrazione, che si riserverà il diritto di prorogare questo provvedimento dopo la sua scadenza, può destinare parte delle ore di servizio al cantiere comunale, secondo le esigenze che si manifesteranno di volta in volta.

 

   

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 03 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

04 dicembre - 20:57

Sono 462 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 47 pazienti sono in terapia intensiva e 51 in alta intensità. Complessivamente 512 positivi e il rapporto contagi/tamponi si attesta a 8,7%

04 dicembre - 19:39

Spostamenti fra Regioni, supermercati, sport invernali dopo il Dpcm Fugatti firma una nuova ordinanza: “Gli operatori addetti agli impianti, in alternativa alla mascherina chirurgica, potranno utilizzare anche mascherine di stoffa a protezione delle vie respiratorie”. Agli over 70 si raccomanda di evitare i contatti con persone di età inferiore ai 30 anni

04 dicembre - 19:11

L'assessore alla Cultura Mirko Bisesti si è incontrato in videoconferenza con il presidente del Muse Stefano Zecchi e il Cda per annunciare la volontà della Provincia di assumere parte del personale esternalizzato. Soddisfazione da parte di Alberto Pacher e del direttore Michele Lanzinger: "Scelta quanto mai opportuna. Sui lavoratori delle cooperative auspichiamo contratti migliori"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato