Contenuto sponsorizzato

A Trento arriva "Dolce Terramia", il mondo della pasticceria napoletana e non solo

L'apertura è fissata sabato pomeriggio a partire dalle 15.30.  In via Calepina Luigi e Anna offriranno dolci tipici del sud Italia, ma anche pasti veloci e aperitivi 

Di Giuseppe Fin - 10 marzo 2017 - 07:54

TRENTO. Dai babbà alle sfogliatelle senza dimenticare i cornetti al burro. La miglior pasticceria napoletana  arriva a Trento.

 

In via Calepina al numero 32, in pieno centro storico, sabato pomeriggio aprirà i battenti “Dolce Terramia”. Un nome che porta con sé l'esperienza già maturata con il ristorante di pesce e specialità mediterranee “Terra Mia” che Luigi Coppola e Anna Colomba hanno aperto nel settembre del 2015 e che con il passare dei mesi si è sempre più fatto conoscere.

 

Ora, difronte al ristorante, aprirà la pasticceria di dolci tipici del sud ma anche di altre zone d'Italia. Da gustare al momento oppure d'asporto. Una scommessa importante di due giovani appassionati alla propria terra e alla buona cucina.

 

“Noi siamo partiti da Palma Campania per cercare lavoro – ci spiega Luigi Coppola – e dopo diversi sacrifici siamo riusciti a realizzare un primo sogno che è stato il ristorante che offre specialità di pesce. Ora, finalmente, realizziamo anche un secondo sogno con l'apertura di una pasticceria. Ci metteremo la passione di sempre per offrire la migliore qualità”.


L'inaugurazione in via Calepina sarà sabato pomeriggio con tanto di buffet di dolci campani e molto altro. “Gran parte dei dolci – ci spiegano i titolari – saranno prodotti da noi ma collaboreremo anche con una pasticceria di alto divello di San Giuseppe Vesuviano. Creeremo una rete di collaborazione per offrire diversi tipi di dolci”.

 

“Dolce Terra Mia”, però, non sarà solamente pasticceria ma offrirà anche pasti veloci che potranno essere serviti su tavolini esterni. Grande spazio verrà poi dato anche agli aperitivi. “Due o tre giorni alla settimana – spiega Coppola – vogliamo ritardare la chiusura serale per offrire aperitivi a base di vini campani e pesce. Un'opportunità per chi attende il proprio posto al ristorante di iniziare a conoscere i nostri sapori”.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 ottobre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
24 ottobre - 09:54
La Cgia di Mestre ha elaborato i dati sui lavoratori che non hanno ancora fatto il vaccino contro il Covid-19. La percentuale più alta si registra [...]
Cronaca
23 ottobre - 17:55
L'incendio in un maso a Rio Bianco in Val Sarentino è scoppiato il 10 ottobre, due persone erano finite in ospedale. Ora la decisione di [...]
Cronaca
24 ottobre - 12:53
La presa di posizione dell'Anpi che spiega:  "Molte di queste provocazioni sono attuate da gruppi di chiara matrice neofascista e [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato