Contenuto sponsorizzato

La Ciaspolada torna al tracciato originale. Il 6 gennaio si correrà da Romeno a Fondo

La quarantacinquesima edizione della kermesse nonesa sarà dedicata al corpo degli alpini e farà da prologo all'Adunata nazionale di Trento. Ricco il programma dell'evento 

Pubblicato il - 28 dicembre 2017 - 19:41

FONDO. L'abbondante nevicata che ha interessato la Provincia ha portato buone nuove per gli organizzatori de La Ciaspolada. Dopo cinque anni di 'digiuno' lo staff ha infatti annunciato, con soddisfazione, che ora esistono le condizioni per portare l'edizione 2018 sul percorso tradizionale, che si snoda da Romeno a Fondo.

 

Era dal 2013, quando la gara assegnò anche i titoli mondiali di corsa con le racchette da neve, che gli atleti non si sfidavano sul tracciato lungo 7,8 chilometri, che tocca anche i borghi di Cavareno e Sarnonico. In quell'occasione si imposero Alex Baldaccini e Isabella Morlini.

 

In seguito, per salvare la competizione, fu portata per due volte al Passo della Mendola, poi nel circuito 'cittadino' di Fondo e infine nella zona dei Pradiei. Il ritorno al tracciato tradizionale è un bella notizia soprattutto per gli amatori, che avranno così la possibilità di godersi una passeggiata nella natura dell'Alta Val di Non, per questo ora ci si attende un'accelerazione del flusso delle iscrizioni.

 

Il costo della partecipazione alla passeggiata ludico motoria, che dà diritto all'originale pettorale, ad una borsa di prodotti locali e ad un biglietto della lotteria, è di 15 euro (18 con noleggio delle racchette), è invece di 30 euro (33 con noleggio) a La Ciaspolada per agonisti. Queste tariffe valgono fino a fine anno, poi subiranno un leggero incremento (Qui info e iscrizioni).

La quarantacinquesima edizione, in programma sabato 6 gennaio, come noto, sarà dedicata al corpo degli alpini e farà da prologo all'Adunata nazionale in programma a Trento. Verrà redatta una classifica speciale dedicata ai concorrenti che appartengono alle sezioni Ana di tutta Italia: sono previsti premi per i gruppi competitivi, ma anche i più numerosi. Inoltre gli iscritti indosseranno un pettorale sul quale campeggerà il logo della grande festa di maggio, mentre ogni quota di iscrizione alla gara contribuirà, con l'importo di 2 euro, ad una raccolta di fondi, chiamata 'Un fiocco per amico', che verranno consegnati alle penne nere per finalità solidali.

Da metà dicembre si può visitare il percorso espositivo dedicato agli interventi di soccorso e alle missioni di pace realizzati dagli alpini nel Dopoguerra, che si avvale di fotografie, filmati e cronache d'epoca, allestito a Palazzo Morenberg a Sarnonico, aperto fino al 6 gennaio.

 

Da mercoledì scorso al giorno della gara, inoltre, si potrà visitare, presso le Scuole Elementari di Fondo, anche una seconda mostra, dedicata ai manifesti realizzati per tutte e novanta le Adunate Nazionali organizzate fino ad ora, arricchita dalla presenza di cimeli e documenti particolarmente significativi.

 

Grande attesa anche per il concerto della tribute band Like Floyd, che si esibirà la sera del 3 gennaio a Fondo, proponendo un viaggio musicale nelle sonorità del celebre gruppo inglese con una dotazione scenica imponente, fatta di luci, laser e video. 

Infine la sera del 6 gennaio, alle 21, la Fanfara Alpina si esibirà in un concerto ad offerta libera (le risorse raccolte integreranno il fondo di solidarietà creato grazie alle quote di iscrizione) alle 21 nel suggestivo Salone della Caccia della Villa Imperiale al Passo della Mendola.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.21 del 25 Settembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 settembre - 10:04

I dati sono stati forniti dall'azienda sanitaria altoatesina che ha analizzato 1479 tamponi. Sono 26 le persone ricoverati in ospedale 

26 settembre - 11:03

Stefano Rossi, co-proprietario con il fratello Lorenzo del negozio di dolciumi Indal, è scomparso all'età di 56 anni. Il ricordo dell'Aquila Basket: "Stefano è una colonna di questa famiglia fin dai tempi lontani. Uno di quelli che ha sempre dato con generosità a favore della comunità senza chiedere nulla in cambio. Era una persona buona, leale, un imprenditore serio e capace"

26 settembre - 05:01

I deputati Sutto e Binelli alle comunali hanno raccolto rispettivamente 45 e 113 preferenze, avrebbero dovuto tirare la volata ma alla fine sono stati trascinati in Consiglio dai candidati locali. Male le candidate sindache leghiste Cattoi ad Ala, Ceccato a Lavis e Parisi a Comano: nessuna supera supera il 30%

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato