Contenuto sponsorizzato

La Dolomiti Energia non passa la prima prova europea: vince la Telekom Basket Bonn per 64 a 82

Si conclude il primo trofeo Gruppo Paterno che vede vincitrice la Telekom Baskets Bonn per 64 a 82. Non servono a nulla i 14 punti e le 4 stoppate di Knox: la Dolomiti Energia non riesce a fermare i tedeschi che espugnano la Blm Group Arena

Di Mattia Sartori - 18 settembre 2019 - 21:48

Oggi alla Blm Group Arena l'Aquila Basket si cimenta per la prima volta in questa stagione con una squadra europea: la Telekom Baskets Bonn. Nel roster trentino rivediamo con piacere il nome di Davide Pascolo e quello di Andrea Mezzanotte, ripresisi dopo le loro assenze e pronti a rimettersi in gioco in questa prima edizione della coppa Paterno.

 

Si conferma la scelta di coach Brienza: si parte con il quintetto a stelle e strisce. Subito Kelly segna i primi due punti per la Dolomiti Energia. Rispondono i tedeschi con le triple di Frazier e Lischka che portano in vantaggio la squadra ospite, nonostante la tripla di King. Non serve l'aumento di intensità dei padroni di casa che li riporta per un momento in vantaggio, gli ospiti riescono a mantenersi comunque avanti grazie a due triple negli ultimi minuti del primo quarto che finisce 19 a 22.

 

Blackmon apre il secondo quarto trovando il pareggio con un tripla dall'angolo. Il gioco da 4 punti di King vale invece il vantaggio per i trentini. La Telekom Bonn però non desiste e riesce sempre a mantenersi a meno di tre lunghezze di distanza fino al settimo minuto di gioco quando la Dolomiti Energia prende il largo portandosi sul +11 con la schiacciata di Knox (12 punti e 2 stoppate nella prima metà di gioco). Riprende un po' di terreno la squadra ospite, ma non basta ad arginare i trentini che rientrano negli spogliatoi sul 43 a 34.

 

Si riprende con la triple di Lischka e Simons e i due punti di Jones che riportano il Bonn sul -1. Dopo tre minuti di dominio da parte della Telekom Simons segna la tripla del vantaggio dopo un parziale di 11 a 0. Risponde subito King che riporta il gioco in pareggio. Si resta così congelati sul 45 pari fino al fallo di Craft su Saibou che sblocca il punteggio dalla linea del tiro libero. Ci pensa Kelly a riportare l'equilibrio schiacciando il canestro del 47 pari. La Dolomiti Energia riesce quindi a chiudere il quarto sul 51-50 dopo un canestro in allontanamento di Mezzanotte e i tiri liberi di Blackmon.

 

Si continua a giocare sul filo del rasoio anche nell'ultimo quarto con entrambe le squadre che lottano per riprendere o mantenere il vantaggio. Si scaldano i giocatori tedeschi che riescono a conquistare un vantaggio di 9 punti sui trentini. Cerca di riprendersi l'Aquila, ma a 2 minuti dalla fine è ancora al comando la Telekom Baskets a 15 punti di distanza dai padroni di casa. Non c'è molto da fare per la Dolomiti Energia che non riesce a riprendersi e lascia il trofeo Gruppo Paterno alla squadra tedesca per 64-82.

 

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO - TELEKOM BASKETS BONN 64-82

(19-22; 43-34; 51-50; 64-82)

 

Dolomiti Energia Trento. Rashard Kelly 8, James Blackmon 16, Aaron Craft 4, Bolpin Riccardo, Davide Pascolo, Toto Forray C , Justin Knox 14, Andrea Mezzanotte 4, Alessandro Voltolini, George King 16, Luca Lechtaler 2, Picarelli Matteo. Allenatore: Nicola Brienza

 

Telekom Basket Bonn. Joshiko Saibou 4, Trey McKinney-Jones 12, Bojan Subotic 7, Benjamin Lischka 11, Branden Frazier15, Anthony DiLeo 3, Martin Breunig 5, Yorman Polas Bartolo 10, Gabriel de Oliveira 2, Benjamin Simons 13. Allenatore: Thomas Päch

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 ottobre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

18 ottobre - 06:01

Dopo lo scontro dei giorni scorsi, non si fermano le polemiche. Il consigliere provinciale Alex Marini ha pubblicato su facebook la notizia che verrà querelato per le dichiarazioni alla stampa sul collega ed altri. Filippo Degasperi risponde, non risparmiando critiche per l'atteggiamento e i diversi punti sollevati dall'intervista incriminata. E chiede ironico: "Ma chi è, Savonarola?"

17 ottobre - 19:13

La vicenda legata alla serata organizzata dall'Udu (e saltata perché ci sono stati dei problemi con la documentazione) è finita sulla prima pagina del Giornale soprattutto per la protesta del Collettivo Refresh contro il giornalista. Una protesta dai toni sbagliati che ha prestato il fianco a una descrizione di Trento da anni di piombo. Bisesti non ha smorzato la polemica mentre il Rettore e l'Udu hanno spiegato come sono andate le cose

17 ottobre - 20:01

L'incidente è avvenuto al confine tra Mantova e Verona. Sul posto la polizia stradale e le forze dell'ordine. Il soccorsi sanitari non hanno potuto far altro che constatare la morte del giovane 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato