Contenuto sponsorizzato

Moto Gp, tutte le novità dopo i live test in Qatar

Tra meno di due settimane prenderà ufficialmente il via la nuova stagione di Moto Gp, con la prima gara del Mondiale in calendario domenica 8 marzo in Qatar rinviata invece, a causa del Coronavirus, di una settimana. In vista dell'inizio del campionato i team hanno quindi disputato sulla pista di Losail gli ultimi test

Pubblicato il - 02 marzo 2020 - 18:25

TRENTO. Tra meno di due settimane prenderà ufficialmente il via la nuova stagione di Moto Gp, con la prima gara del Mondiale in calendario domenica 8 marzo in Qatar rinviata invece, a causa del Coronavirus, di una settimana. In vista dell'inizio del campionato i team hanno quindi disputato sulla pista di Losail gli ultimi test, illustrati nel dettaglio su portali sempre aggiornati in merito alle ultime novità del settore moto come Dueruote, e che hanno visto numerosi cambiamenti rispetto allo scorso anno. Vediamo quindi quelle che sono state le novità più significative riscontrate in questi ultimi test in attesa dell’inizio del Mondiale.

 

Ducati testa il nuovo Holeshot. In occasione degli ultimi test in Qatar, la Ducati ha montato sulle moto ufficiali di Dovizioso e Petrucci il nuovo Holeshot nella sua versione 2.0, dopo averlo già utilizzato nelle precedenti prove disputate a Sepang. Il dispositivo impiegato dai piloti Ducati è costituito da una pulsantiera presa in prestito dalla mountain bike: quando viene esercitata la pressione sul tasto grigio, l'ammortizzatore si blocca; se, invece, viene schiacciato il tasto blu, l'ammortizzatore entra in funzione. Nel primo caso, il blocco può favorire la percorrenza sui rettilinei e sui tratti in leggera salita grazie a una migliore efficienza aerodinamica. Al contrario, quando l'ammortizzatore viene rilasciato, la moto presenta un assetto ideale per affrontare un tratto in discesa.

 

Bene la Yamaha, sempre più competitiva. Al termine della tre giorni di test a Losail, la Yamaha può dirsi chiaramente soddisfatta di come siano andate le cose. I due piloti migliori del team Yamaha sono stati il giovane talento francese Quartararo e lo spagnolo Maverick Vinales (che formeranno la coppia Yamaha ufficiale a partire dal 2021). Nella giornata conclusiva, Vinales ha chiuso al terzo posto, a soli 32 millesimi di secondo dal primo classificato, il connazionale Rins su Suzuki. Ottava posizione per Quartararo, distante sei decimi dalla vetta, ma protagonista assoluto sia a Sepang che nei primi due giorni di test in Qatar.

 

Prove in chiaroscuro, invece, per il fuoriclasse pesarese Valentino Rossi, che ha chiuso sì davanti a Quartararo nell'ultimo giorno di test e a soli quattro decimi dalla vetta, ma che ha anche confermato tutte le proprie perplessità sul long run. In particolare, Valentino si è lamentato del consumo anomalo della gomma posteriore, lo stesso problema che aveva causato grandi difficoltà al Dottore nella passata stagione.

 

Problemi Honda, ma Marquez è fiducioso. Ad oggi, la Honda e Marc Marquez rappresentano un grande punto interrogativo. Il campione del mondo non ha mai brillato nei test invernali, condizionato sia dall'intervento alla spalla (compiuto al termine dello scorso campionato) che da una moto apparsa sì più potente ma anche meno efficace, tanto da spingere Honda a girare con la moto del 2019. Nonostante questo, Marquez si è detto fiducioso di aver trovato la soluzione al problema (scarso feeling con l'anteriore), anche grazie a una comparazione con la moto dell'anno precedente. La fiducia del pluricampione spagnolo è stata confermata anche dalle dichiarazioni del team manager della Honda Alberto Puig.

 

Per quanto l’attesa pare sarà più lunga del previsto, quello del 2020 si prevede sarà un campionato ricco di sorprese. Non ci resta quindi che attendere e seguire tutte le novità.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 ottobre - 14:12

Il Governo si è preso l’impegno di erogare i primi aiuti già a novembre: “Abbiamo previsto una serie di indennizzi per coloro che saranno penalizzati dalle nuove norme”. In arrivo nuovi contributi a fondo perduto, cancellata la seconda rata Imu e confermata la cassa integrazione

25 ottobre - 12:19

Stagione invernale a rischio, con il nuovo Dpcm il Governo ha disposto la chiusura degli impianti nei comprensori sciistici che potranno essere utilizzati solo dagli atleti professionisti e di interesse nazionale. Gli sciatori amatoriali dovranno sperare in un eventuale via libera del Comitato tecnico-scientifico

25 ottobre - 12:09

La consigliera ha avuto i primi sintomi nei giorni scorsi. Ora si sottoporrà al tampone molecolare, lo stesso faranno anche il consigliere Ghezzi e l'assessore Spinelli 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato