Contenuto sponsorizzato

È roveretano il campione italiano di Bmx Freestyle (IL VIDEO): oro per Francesco Mongillo a Roncade

Il giovane classe '97 ha portato la Città della quercia sul tetto d'Italia domenica scorsa, nella finale dei campionati nazionali di Bmx Freestyle: “Ad inizio anno ho subito un brutto infortunio, questa vittoria mi ha dato la carica per continuare”

 

Foto di Tommaso Vian
Di Filippo Schwachtje - 16 settembre 2021 - 11:21

ROVERETO. Oro ai campionati italiani di Bmx Freestyle per il roveretano Francesco Mongillo: “E' stata una grande emozione ed una sorpresa, dopo un periodo buio mi ha dato la carica per ripartire”. Il giovane classe 1997 è infatti arrivato alla finale dei Campionati nazionali dopo un terribile infortunio che, da gennaio, l'aveva tenuto fermo fino a luglio. La competizione si è svolta domenica scorsa in Veneto, nel Comune di Roncade, e il roveretano ha conquistato la medaglia d'oro sfidando otto avversari in una serie di salti ed evoluzioni sulle due ruote a ritmo di musica.

 

“L'ho vissuta come una sorta di rivincita – spiega Mongillo al Dolomiti – dopo l'infortunio avevo perso un po' le speranze, ero bloccato da un punto di vista psicologico. Questa vittoria mi ha aiutato a rimettermi in sesto e prepararmi per le prossime competizioni anche se, ad essere sincero, ci ho messo un po' a realizzare di aver vinto sul serio. Non me l'aspettavo minimamente”.


Foto di Tommaso Vian
Foto di Tommaso Vian

 

Nella stessa giornata (domenica 12 settembre) all'interno del 'park' si sono svolte prima le qualifiche (dove il roveretano è arrivato quinto) e poi la finale. “Sono arrivato a Roncade con qualche giorno di anticipo per le prove – spiega Mongillo – ma sabato, durante uno stage con la nazionale italiana (di cui il giovane roveretano è membro ndr) sono caduto malamente e ho preso una brutta botta alla spalla. Domenica mattina ero disperato, ma dopo un lungo riscaldamento sono comunque riuscito a mettermi in sella alla Bmx”.


Foto di Tommaso Vian
Foto di Tommaso Vian

 

La competizione è divisa in due performance (due 'run') da un minuto ciascuna, all'interno delle quali i concorrenti si sfidano in una serie di salti ed evoluzioni sulle rampe del 'park'. Una giuria poi assegna un punteggio che determina la classifica dei vari concorrenti. “Nelle qualifiche vengono presi in considerazione entrambi i punteggi – racconta Mongillo – mentre in finale viene scelto solo il migliore. Non mi aspettavo minimamente di riuscire a vincere, è stata una sorpresa enorme”.


Foto di Tommaso Vian
Foto di Tommaso Vian

 

Già nel 2019 l'atleta roveretano aveva partecipato ai campionati italiani, aggiudicandosi l'ultimo gradino del podio. “Nel corso degli anni, da quando è partito il progetto nazionale di Bmx – conclude Mongillo – abbiamo viaggiato parecchio per partecipare a competizioni in Giappone, Cina, Francia, Canada. Quest'anno poi per la prima volta la Bmx è finita alle Olimpiadi, e sarà presente anche nel 2024”.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 ottobre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
23 ottobre - 20:21
E' la seconda tragedia di oggi sulle montagne trentine. L'incidente è avvenuto in val Daone. La 26enne stava praticando bouldering con alcuni [...]
Cronaca
24 ottobre - 01:01
Trovati 45 positivi, 0 decessi nelle ultime 24 ore. Registrate 35 guarigioni. Sono 6 i pazienti in ospedale, di cui 2 ricoverati in terapia [...]
Cronaca
23 ottobre - 21:14
L'allerta è scattata a Rovereto. Nonostante la brusca frenata e le manovre per evitare la collisione, l'impatto è stato inevitabile. Una 14enne [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato