Contenuto sponsorizzato
23/04/2024 - 20:04

IL VIDEO. I soldati ucraini costruiscono trincee sul fronte orientale

Milano, 23 apr. (askanews) - La città orientale di Avdiivka è stata recentemente conquistata dalla Russia dopo una feroce battaglia durata mesi. Poco fuori dalla città un reggimento di genieri ucraini è al lavoro su una rete di trincee per aiutare l'esercito di Kiev, senza armi e senza uomini, a ostacolare l'avanzata russa. Oltre alle trincee fangose, le fortificazioni comprendono fossati anticarro e file di blocchi di cemento a forma piramidale chiamati "denti di drago" per rallentare i veicoli corazzati."Una tipica trincea sovietica sarebbe stata profonda dai 60 ai 90 centimetri - racconta Denys "Kyiv", supervisore del 23° reggimento genieri - Ecco come sarebbe stata fatta la trincea e dove saremmo potuti finire adesso. Se così fosse, se avessimo un soldato o un collega ferito, non riuscirei a tirarlo fuori, sarei bloccato dagli altri soldati. La trincea deve essere più ampia per l'evacuazione, per le unità di manovra. Qui abbiamo costruito tutto sempre più grande, tenendo a mente un modello più europeo""Alcune situazioni le dobbiamo affrontare per la prima volta, quindi impariamo dal lavoro - aggiunge il soldato Sasha - Tuttavia, i ragazzi sanno cosa deve essere rinforzato e come farlo. Sono costruttori, conoscono il loro lavoro. Quindi non c'è niente da aggiungere, capiscono tutto, qui in Ucraina.Ma le trincee e le capacità dei militari non bastano. Servono le armi per contrastare l'avanzata russa. Gli Stati Uniti sperano di poter fornire parte dell'assistenza militare all'Ucraina dal pacchetto supplementare di sicurezza nazionale prima del 9 maggio.

Contenuto sponsorizzato
Archivio video
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
17 giugno - 21:15
Una drammatica aggressione è avvenuta nelle scorse ore a Levico Terme. Nel corso di una violenta lite è spuntato un coltello. Gravissima una [...]
Cronaca
17 giugno - 20:14
L'intervento delle associazioni Enpa del Trentino, Io non ho paura del lupo, Lav Trentino, Lipu sezione di Trento, Legambiente [...]
Cronaca
17 giugno - 18:04
"Quanto accaduto alla Sportful Dolomiti Race è certamente un caso "limite", ma in generale la situazione per i ciclisti è preoccupante. Certo è [...]
Contenuto sponsorizzato