Contenuto sponsorizzato
A Cloz trovata capra con Dna recettivo alla "BSE" degli ovini-caprini
L'animale è risultato positivo alla SCRAPIE l'encefalopatia spongiforme. Questo non vuol dire che sia malata ma che nel suo Dna c'è il gene che la rende recettiva
Dal blog di Sergio Ferrari - 14 maggio 2017 - 20:09

Il monitoraggio della suscettibilità genetica degli ovi-caprini all’encefalopatia spongiforme detta anche SCRAPIE che è simile alla BSE dei bovini, ha individuato una capra positiva in un allevamento familiare di modeste dimensioni che si trova a Cloz in alta Val di Non.

 

Materiale anatomico dell’animale è stato inviato al Centro di riferimento nazionale per lo studio e le ricerche sulle encefalopatie animali e neuropatologie comparate di Torino. I risultati delle analisi non sono ancora noti.

 

La positività non sta a indicare che la capra oggetto d’indagine sia ammalata di SCRAPIE, ma solo che nel suo DNA c’è il gene che la rende recettiva alla malattia. 

Contenuto sponsorizzato

Dalla home

17 novembre - 19:14

Questa la decisione del gip Forlenza che oggi ha concluso l'udienza preliminare. Il processo inizierà il 12 aprile del prossimo anno. Da Itas richieste di risarcimento milionarie

17 novembre - 13:05

Entrano fin davanti alla porta dell'assessora all'Università e appiccicano un cartello con le richieste. Sara Ferrari: "Abbiamo stanziato e confermato anche per i prossimi anni un milione di euro ma io mi confronto con i rappresentanti eletti"

17 novembre - 06:47

Il Consorzio nazionale apicoltori imputa il crollo generalizzato al clima e ai pesticidi. Facchinelli: "Nel nostro caso i contadini non c'entrano. Il problema sono state le gelate e le grandinate. Il miele d'acacia è scomparso al 100%. Per fare apicoltura in Trentino bisogna spostarsi di prato in prato e dobbiamo essere aiutati"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato