Contenuto sponsorizzato
Diminuiscono i furti in cimitero a Trento ed aumentano le richieste di cremazioni

L'indagine portata avanti dal Comune di Trento mostra un calo di persone che decidono di far visita ai propri cari in cimitero. Il 51% degli intervistati chiede iniziative per valorizzare il patrimonio monumentale

Pubblicato il - 04 luglio 2017 - 19:05

TRENTO. Il servizio funerario del comune di Trento ha un grado di apprezzamento da parte dei cittadini pari a 9. Sono sempre di più gli utenti che si rivolgono al servizio cremazione e sono sempre meno le persone che decidono di andare a visitare i propri cari presso il cimitero monumentale di via Giusti.

 

Questi alcuni dei risultati della quarta “Indagine sulla soddisfazione dei cittadini nei confronti dei Servizi funerari e cimiteriali del Comune di Trento”.

Il periodo di riferimento dell'indagine è quello compreso tra il primo gennaio e il 31 dicembre del 2016. E' stato estratto un campione di 350 persone dagli utenti che si sono rivolti al servizio (su un totale di 1520). Sono infine stati recuperati 206 questionari.

 

Come già detto il giudizio complessivo dato dai cittadini intervistati è stato 9. Gli indicatori migliori riguardano la cortesia e il rispetto da parte della squadra durante la cerimonia, la professionalità e l'informazione e attenzione al cliente.

 

Tra i dati che l'Amministrazione ha voluto sottolineare anche quelli riguardanti l'utilizzo del servizio cremazione. Quest'ultimo, secondo l'indagine, ha subito un significativo incremento passando dal 33% di richieste nel 2006 al 53,9% del 2017.

Per quanto riguarda invece la frequentazione, pur dando un giudizio positivo sulla sicurezza (l'80,9% ha detto di non aver mai subito furti), sono sempre meno le persone che decidono di frequentare il cimitero. Rispetto agli anni 2012 e 2006 è aumentata la percentuale associata alla voce “meno di 3 – 4 volte all'anno”.

 

Il 56,3% degli intervistati, invece, è a conoscenza della presenza nel cimitero di Trento di numerose tombe di grande interesse storico e artistico. Il 51%, infine, ritiene che l'Amministrazione comunale dovrebbe farsi promotrici di diverse iniziative per custodire tale patrimonio.

 

Video del giorno
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

21 settembre - 19:10

Nella lettera inviata al cda (che pubblichiamo) con la quale l'ex numero 1 della società ha fatto un passo indietro nessun riferimento alle vicende giudiziarie. Oggi intanto c'è stata l'udienza preliminare. L'accusa di appropriazione indebita a carico di Gnesetti è stata ridotta di 95 mila euro (spostati a Giuliani di Target). Il legale di Grassi: "Ogni scelta è sempre stata condivisa con la società"

21 settembre - 13:41

La proposta del pd Fiano prevede un terzo uninominale e il resto proporzionale. Ma si aprirebbe un caso politico, gli autonomisti potrebbero alzare le barricate, potrebbero determinare il nulla di fatto. Per due seggi in meno all'Svp

21 settembre - 16:02

Lunedì la partita con il Lizzanella è stata sospesa dopo che un giocatore del Romania ha aggredito l'arbitro. 3 a 0 a tavolino e due anni di squalifica per il giocatore. Ma la squadra già l'anno scorso s'era "distinta" nella coppa disciplina aveva collezionato 135,20 punti (la penultima ne aveva 15,35)

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato