Contenuto sponsorizzato

Ferragosto, al via il piano di sicurezza per il Trentino. In campo i carabinieri di 73 stazioni

Gli agenti saranno presenti con controlli sulle strade su velocità e tasso alcolemico. Attenzione anche alle abitazioni rimaste incustodite per le gite fuori porta

Pubblicato il - 12 agosto 2017 - 12:42

TRENTO. E' un impegno a 360 gradi quello messo in campo dal Comando provinciale dei carabinieri che per Ferragosto impiegherà tutto il personale disponibile delle sei Compagnie e delle dipendenti 73 Stazioni disseminate su tutta la provincia, dei Nuclei radiomobili e del Nucleo investigativo per la sicurezza dei cittadini.

 

E' stato predisposto un articolato piano di sicurezza per cittadini e turisti che si trovano in Trentino. Tutti gli itinerari turistici, le strade principali e secondarie saranno presidiati in modo intensivo da Carabinieri sia in uniforme e sia in abiti civili senza, peraltro,  pregiudicare le ordinarie attività investigative e preventive dell’Arma trentina.

 

I controlli riguarderanno la velocità rilevata con gli autovelox e le pattuglie dei Nuclei Radiomobili e delle Stazioni dipendenti si concentreranno particolarmente sulla verifica del tasso alcolemico degli automobilisti e dei centauri in modo da prevenire sinistri stradali.

Particolare attenzione anche per condomini ed abitazioni, rimasti incustoditi per le consuete gite fuori porta o vacanze fuori provincia. Al riguardo, l'invito è di segnalare tempestivamente al '112', Numero unico europeo per le emergenze, situazioni inconsuete che provengano da appartamenti vicini al proprio, soprattutto quando si è a conoscenza che gli occupanti si trovano in vacanza.

Video del giorno
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 luglio 2018
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 luglio - 06:01

Giuliano Muzio, di ritorno dalle vacanze, cerca di disinnescare la proposta alternativa a Rossi tacciando di 'populismo' e 'movimentismo' l'ex direttore de L'Adige. Parole che irritano Civico e Robol. Intanto monta il fermento attorno a Ghezzi: molti i sostenitori che sottoscrivono un appello 

22 luglio - 15:51

L'allarme è stato lanciato dal compagna che si trovava assieme lungo il sentiero.  I soccorritori non hanno potuto fare altro che constatare il decesso

22 luglio - 09:35

Dopo la presentazione da parte del governatore si apre la discussione. Il calendario dei lavori è previsto fino a giovedì, con la possibilità di andare a oltranza se le opposizioni faranno ostruzionismo

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato