Contenuto sponsorizzato
Ferragosto, al via il piano di sicurezza per il Trentino. In campo i carabinieri di 73 stazioni

Gli agenti saranno presenti con controlli sulle strade su velocità e tasso alcolemico. Attenzione anche alle abitazioni rimaste incustodite per le gite fuori porta

Pubblicato il - 12 agosto 2017 - 12:42

TRENTO. E' un impegno a 360 gradi quello messo in campo dal Comando provinciale dei carabinieri che per Ferragosto impiegherà tutto il personale disponibile delle sei Compagnie e delle dipendenti 73 Stazioni disseminate su tutta la provincia, dei Nuclei radiomobili e del Nucleo investigativo per la sicurezza dei cittadini.

 

E' stato predisposto un articolato piano di sicurezza per cittadini e turisti che si trovano in Trentino. Tutti gli itinerari turistici, le strade principali e secondarie saranno presidiati in modo intensivo da Carabinieri sia in uniforme e sia in abiti civili senza, peraltro,  pregiudicare le ordinarie attività investigative e preventive dell’Arma trentina.

 

I controlli riguarderanno la velocità rilevata con gli autovelox e le pattuglie dei Nuclei Radiomobili e delle Stazioni dipendenti si concentreranno particolarmente sulla verifica del tasso alcolemico degli automobilisti e dei centauri in modo da prevenire sinistri stradali.

Particolare attenzione anche per condomini ed abitazioni, rimasti incustoditi per le consuete gite fuori porta o vacanze fuori provincia. Al riguardo, l'invito è di segnalare tempestivamente al '112', Numero unico europeo per le emergenze, situazioni inconsuete che provengano da appartamenti vicini al proprio, soprattutto quando si è a conoscenza che gli occupanti si trovano in vacanza.

Video del giorno
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 agosto - 17:54

Tra Ghost town, villaggi indiani e la Monument valley, ma anche temperature altissime e tempeste di sabbia, il trentino ha raggiunto la terra di confine a nord-ovest del continente americano: "In Alaska ci sono solo tre stagioni: luglio, agosto e l'inverno. Qui nevica già"

20 agosto - 06:13

Le denunce di infortuni colpiscono soprattutto  i settori terziario e agricoltura. Per la Cgil e la Cisl  "Incremento legato alla crescita economica" mentre per la Uil "Caduta di attenzione sulla sicurezza nei posti di lavoro"

20 agosto - 17:17

L'uomo, un 43enne bulgaro, è stato colto da un malore. Si trovava sulla Marmolada a quota 3.200 poco dopo la ferrata di Punta Penia

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato