Contenuto sponsorizzato
Incendio nella notte, evacuate 12 famiglie a Roveré della Luna

Immediato l'intervento dei Vigili del fuoco. Le persone, evacuate per sicurezza, potranno far rientro a casa questa mattina, durante l' intervento sono state ospitate in caserma di Roveré della Luna

Pubblicato il - 11 gennaio 2017 - 09:20

ROVERE' DELLA LUNA. Un intervento che è stato definito quasi “chirurgico” quello portato avanti questa notte dai Vigili del Fuoco di Roveré della Luna, coadiuvati dai colleghi del Corpo di Mezzocorona e Mezzolombardo, allertati per un incendio di un edificio Itea.

 

Le fiamme erano estese al cappotto esterno dell'edificio e diverse difficoltà sono state incontrate nello spegnimento tra la parte in cemento armato (giroscale e cavedio ascensore) e la parte in legno di cui era comporta la struttura.

Incendio a Rovere della Luna

 

Un intervento che gli stessi vigili del fuoco hanno definito, come già detto, " chirurgico", ha evitato la propagazione dell'incendio alla copertura e nessun danno agli appartamenti. Le 12 famiglie evacuate per sicurezza, potranno far rientro in prima mattina, durante l' intervento sono state ospitate in caserma di Rovere della Luna.

Video del giorno
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.12 del 17 Novembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Guarda le edizioni precedenti
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

17 novembre - 19:14

Questa la decisione del gip Forlenza che oggi ha concluso l'udienza preliminare. Il processo inizierà il 12 aprile del prossimo anno. Da Itas richieste di risarcimento milionarie

17 novembre - 13:05

Entrano fin davanti alla porta dell'assessora all'Università e appiccicano un cartello con le richieste. Sara Ferrari: "Abbiamo stanziato e confermato anche per i prossimi anni un milione di euro ma io mi confronto con i rappresentanti eletti"

17 novembre - 06:47

Il Consorzio nazionale apicoltori imputa il crollo generalizzato al clima e ai pesticidi. Facchinelli: "Nel nostro caso i contadini non c'entrano. Il problema sono state le gelate e le grandinate. Il miele d'acacia è scomparso al 100%. Per fare apicoltura in Trentino bisogna spostarsi di prato in prato e dobbiamo essere aiutati"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato