Contenuto sponsorizzato

Tra botte di culo e scazzottate, i racconti del poliziotto Sergio Paoli e della sua vita di pattuglia a Trento

E' uscito 'Al termine del servizio redigere dettagliata relazione. Il ritorno", un sequel della sua prima fatica, un 'ritorno' arricchito da nuovi episodi della vita di un tutore della legge nella nostra città. Fatti tratti o ispirati nelle strade cittadine o nei sobborghi del capoluogo

Di Luca Andreazza e Arianna Stech - 12 febbraio 2018 - 21:12

TRENTO. 'Si lavorava sull'improvvisazione, sul genio, sull'istinto e anche un po' sul culo', questo il riassunto dell'attività di una volante della polizia e questo è parte di un racconto scritto proprio da un poliziotto. Un passaggio che non si trova nelle 'relazioni di servizio' redatte per obblighi di legge.

 

"Un modo - spiega Sergio Paoli, agente di polizia classe 1964 e scrittore - particolare di vivere e raccontare gli interventi di una volante della polizia nella città di Trento. Storie vere, dalle quali ho cercato di trarre il lato più umano per svelare un lato nascosto dei poliziotti in servizio".

 

Operativo a Bolzano, Napoli, Milano, Torino, Roma e Trento, Paoli è ritornato sulla scena letteraria con 'Al termine del servizio redigere dettagliata relazione. Il ritorno" (Qui link, acquistabile tramite la piattaforma Amazon).

 

E' un sequel della sua prima fatica, un 'ritorno' arricchito da nuovi episodi della vita di un tutore della legge nella nostra città. Fatti tratti o ispirati nelle strade cittadine o nei sobborghi del capoluogo. Un romanzo che racconta in chiave narrativa i resoconti delle esperienze più eclatanti, ma divertenti e ironiche, vissute dal protagonista, un autore e narratore, Sergio Paoli.

 

Si allaccia la cintura e ci si siede dietro "come in una volante da trequelle di una volta", aggiunge il poliziotto con il vizio di scrivere. Già dal titolo si può percepire una certa nota ironica, come spiega l'autore nel sottotitolo: 'Impossibile raccontarli nei verbali ufficiali. Un peccato non raccontarli dopo'. E soprattutto non ridere o sorridere durante la lettura, piacevole e rilassata. Ma che comunque offre spunti di riflessione.

 

Episodi e vicende raccolte nel libro, autoprodotto ("perché - spiega - la casa editrice aveva sforbiciato un po' troppo nella precedente pubblicazione") che hanno trovato spazio in alcune strisce fumettistiche 'L’ispettore Santoro in: I cioccolatini di nonna Agata' targate Marco Caldi e Claudio Sacchi. Alla base del protagonista, Santoro, c'è proprio Sergio Paoli, mentre i testi sono ovviamente tratti direttamente dalle pagine dell'opera. 

 

Ma come nasce l'intenzione di scrivere il libro? "Ero un giovane poliziotto - ricorda Paoli - ancora alle prime relazioni, quando presentai al mio capo un rapporto convinto che si sarebbe complimentato con me per la completezza e la precisione".

 

E invece. "Accade esattamente il contrario - spiega il poliziotto (ride) -. Il superiore mi rispose che se avessi voluto scrivere un libro avrei potuto farlo, ma che sul posto di lavoro dovevo attenermi alle semplici relazioni di servizio".

 

Nasce così l'idea di raccogliere il materiale e tenere da parte le 'relazioni apocrife', come le definisce, fino alla composizione dei due libri. Ma queste opere non raccontano soltanto le vicende, più o meno divertenti, ma diventano un progetto per spiegare la professione.

 

"Un modo e un metodo - aggiunge Paoli - di sensibilizzazione e informazione sull'essere umano che sta dietro ogni divisa. Cerco di andare oltre la serietà imposta dal lavoro per raccontare uomini e donne che scherzano, ma mostrano emozioni e si commuovono, anche se in servizio".

 

Un romanzo che si divincola in uno spaccato della vita notturna, raccontata con passione e ironia. "Non ci saranno sparatorie o scene incredibili da film, ma la verità, quindi qualche scazzottata e qualche corsa a perdifiato, ladruncoli maldestri, amanti traditi, anziane truffate e squilibrati".

 

Insomma, un’esperienza coinvolgente e vicina alla popolazione trentina, nella quale la vita quotidiana viene ricoperta da un sottile velo di finzione narrativa che le dona un’interessante sfumatura di irrealtà.

Video del giorno
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 maggio 2018
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 maggio - 19:58

Oltre 250 i partecipanti alla marcia promossa dall'associazione "Rinascita di Torre Vanga". Presenza politica trasversale. Borgognoni: "Serve un controllo continuo del territorio per eliminare la criminalità dalle nostre strade"

26 maggio - 12:18

Avevano postato scritte offensive sul social nei confronti di una ragazza di 16 anni. Dopo la denuncia le perquisizioni alla ricerca del telefono da cui era stato inviato il messaggio

26 maggio - 20:02

In un'intervista rilasciata a Silvia Toffanin a Verissimo su Canale 5 la showgirl racconta della dedizione del personale del Centro di protonterapia: "Medici che lavorano giorno e notte per salvare questi piccoli pazienti"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato