Ecco la mappa geolocalizzata dei #caffenoslot con i selfie di chi ci lavora e chi li frequenta

 Il giocato in Trentino si aggira su 1 miliardo e 18 milioni di euro l'anno ed ogni anno sono oltre un centinaio le famiglie trentine che si rivolgono al Ser.d 

Contenuto sponsorizzato
Di Redazione - 18 maggio 2017 - 16:38

TRENTO. Il giocato in Trentino si aggira su 1 miliardo e 18 milioni di euro l'anno ed ogni anno sono oltre un centinaio le famiglie trentine che si rivolgono al Ser.d (Servizio dipendenze della Provincia di Trento) e all'Ama (Auto mutuo aiuto onlus) per aiutare i loro giovani a uscire da ludopatie e dipendenze da gioco. E se in Italia quasi 17 milioni di persone hanno giocato d'azzardo almeno una volta nell'ultimo anno (dati Ispad) il 43% sono giovani e giovanissimi di età compresa tra i 15 e i 34 anni.

 

Di questi molti si avvicinano al gioco tramite le piattaforme online e i siti di scommesse ma tanti altri fanno le loro prime esperienze con le macchinette nei bar e nei locali adibiti al pubblico. Spopolano, infatti, anche in regione le slot e per questo, assieme a Libera e all'Ama stiamo cercando di creare la prima mappa geolocalizzata, aggiornata con tanto di selfie di esercenti e utenti, dei locali liberi dalle macchinette e dal gioco.

 

Un'idea semplice che vuole aiutare i locali NoSlot a promuoversi e i loro clienti a sponsorizzarli, lanciata dal progetto dell'Alleanza per la tutela e la responsabilità condivisa nel contrasto e nella prevenzione del gioco d'azzardo patologico. E voi ci siete? Basta un semplice selfie, realizzato all'interno del bar con l'hastag #caffenoslot in bella vista. L'immagine deve poi essere spedita attraverso un messaggio personale nella pagina Facebook de “Il Dolomiti” oppure per mail a redazione@ildolomiti.it).

 

Video del giorno
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.17 del 16 Giugno
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

18 giugno - 18:41

Lo ha deciso la Corte d'Appello della Corte dei Conti che per la prima volta riconosce il danno erariale causato dall'abbattimento di migliaia di animali. L'ex presidente della Provincia e il suo dirigente sono finiti nei guai per un centinaio di decreti che consentivano ai cacciatori di sparare. La Lav: "Speriamo che la Provincia di Trento e Bolzano ora non compiano lo stesso errore con lupi e orsi"

18 giugno - 12:32

Trovati all'interno dell'abitacolo di un camion 10 panetti di droga per un totale di 11 chili dal valore approssimativo di 800 mila euro al dettaglio. L'autista, di origini campane, fermato con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio con l'aggravante della transnazionalità

18 giugno - 12:45

Tre amici stavano affrontando la via normale sulla Grande delle Tre Cime quando hanno perso l'orientamento. Accortisi dello sbaglio hanno provato a scendere ma l'appiglio si è staccato e un uomo è precipitato per oltre 100 metri nel vuoto

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato