Contenuto sponsorizzato

Il ragazzo a spasso con l'agnellino per le vie di Trento: "Volevano sopprimerlo, adesso sta con me"

Oggi per le vie della città in molti hanno notato la curiosa immagine di un giovane che camminava con un agnellino, coperto da un cappottino, che lo seguiva passo passo

Di Cornelio Castori - 08 marzo 2017 - 15:52

TRENTO. Ai molti che stupiti - quasi commossi - lo fermavano stamane per le vie di Trento, rispondeva, gentile: "Sono di Cavedine, ho saputo che volevano sopprimerlo e ho detto loro: no, lo tengo io, piuttosto". E a chi gli chiedeva che nome avesse mai, rispondeva: "Non ho ancora pensato come chiamarlo, per intanto sta con me, mi segue come un cagnolino, affezionato".

 

 

 

Non ha nome l'agnellino che oggi se ne andava a spasso per le vie di Trento con il suo gentile padrone e alcuni suoi amici. Non ha nome neppure lui, il ragazzo che all'agnellino ha persino infilato un cappottino antifreddo.

 

 

Non glielo abbiamo chiesto, ma va bene così. Le immagini raccontano di una bella storia, in una luminosa giornata. Tanto basta. 

Video del giorno
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.17 del 16 Giugno
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

18 giugno - 18:41

Lo ha deciso la Corte d'Appello della Corte dei Conti che per la prima volta riconosce il danno erariale causato dall'abbattimento di migliaia di animali. L'ex presidente della Provincia e il suo dirigente sono finiti nei guai per un centinaio di decreti che consentivano ai cacciatori di sparare. La Lav: "Speriamo che la Provincia di Trento e Bolzano ora non compiano lo stesso errore con lupi e orsi"

18 giugno - 12:32

Trovati all'interno dell'abitacolo di un camion 10 panetti di droga per un totale di 11 chili dal valore approssimativo di 800 mila euro al dettaglio. L'autista, di origini campane, fermato con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio con l'aggravante della transnazionalità

18 giugno - 12:45

Tre amici stavano affrontando la via normale sulla Grande delle Tre Cime quando hanno perso l'orientamento. Accortisi dello sbaglio hanno provato a scendere ma l'appiglio si è staccato e un uomo è precipitato per oltre 100 metri nel vuoto

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato