Contenuto sponsorizzato
Riapre i battenti Forte Pozzacchio. L'ultima delle fortezze austro-ungariche

In occasione dell'apertura, nell'ultimo weekend di aprile, saranno programmate delle visite guidate

Pubblicato il - 26 aprile 2017 - 16:22

TRAMBILENO. Il giorno 29 aprile riaprirà i battenti Forte Pozzacchio Werk Valmorbia.

 

Si tratta dell’ultima delle fortezze austro-ungariche realizzate tra Ottocento e inizio Novecento sul confine del Trentino con il Regno d’Italia. Interamente scavata nella roccia, rappresentava la più moderna macchina da guerra della monarchia danubiana.

 

Secondo le informazioni i lavori di costruzione del forte iniziarono nel 1913 e proseguirono fino alla scoppio della guerra con l’Italia, ma l’opera non fu mai completata.

Abbandonato dall’esercito austro-ungarico, il 3 giugno 1915 venne occupato dai soldati italiani. Con l’offensiva del maggio 1916 il forte ritornò in mano austriaca e vi rimase fino alla conclusione del conflitto.

 

Di recente la Provincia di Trento ha provveduto al suo restauro e questo ha reso nuovamente visibile la struttura.

Il forte sarà aperto dalle ore 10 alle ore 18 nell'ultimo weekend di aprile, sabato e domenica in maggio e ottobre, venerdì, sabato e domenica nei mesi di giugno e settembre, mentre luglio e agosto i giorni di apertura saranno giovedì venerdì, sabato e domenica. Aperture straordinarie il primo maggio e il 14,15,16 agosto.

 

In occasione della riapertura, nelle giornate di sabato 29, domenica 30 aprile e lunedì 1 maggio sono previste delle visite guidate a partire dalle ore 14.00.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 maggio - 19:31

Bruno Garzetti. “La prima cosa che manca è l'attenzione ed ora con l'arrivo della bella stagione la percentuale di moto per le strade aumenta di molto e con essa, purtroppo, gli incidenti. La stessa cosa, però, la possiamo dire anche per gli sciatori d'inverno”.

27 maggio - 12:11

Walter Alotti: "Va bene premiare la professionalità ma dovrebbe esserci anche una minima attenzione ai conflitti di interesse ed alla trasparenza. Non si è tenuto minimamente conto nemmeno del Piano Anticorruzione della PAT dove particolare attenzione viene dedicata ai 'coniugi' cooptati nell’Amministrazione e nelle sue Partecipate"

27 maggio - 19:06

L'uomo stava scalando sul Catinaccio con un amico quando è caduto finendo per fratturarsi una gamba. I soccorsi trentini si sono dovuti far assistere da un Pellikan 1 di Bolzano perché gli elicotteri erano già tutti impegnati

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato