Contenuto sponsorizzato
Copia dal Mein Kampf per il giornalino del Comune. Il Pd del Trentino: "Non è una svista. E' un fatto grave che richiede presa di responsabilità"

Il sindaco Battisti si era giustificato dicendo che non sa scrivere in bella copia e aveva detto "non facciamone un caso". In realtà la notizia ha fatto il giro d'Italia. Gilmozzi e Manica: "E' una questione istituzionale e di immagine, perché il Trentino esce da questa vicenda con la propria immagine macchiata"

Di Luca Pianesi - 12 ottobre 2017 - 17:39

TRENTO. Aveva derubricato il tutto con un "ma dai non facciamone un caso" e si era giustificato dicendo che "non so scrivere in bella copia, mi faccio sempre aiutare per scrivere il giornalino". Eppure un primo cittadino, foss'anche di un piccolo comune come quello di Sover, a certe cose deve stare attento. Lui ha aggiunto: "Mi assumo io la responsabilità della cosa". In realtà dimostrando di non aver ancora compreso in quale guaio si stava mettendo. Oggi è arrivata la richiesta di dimissioni per Carlo Battisti, nientemeno che dal Partito democratico del Trentino a firma del segretario provinciale Gilmozzi e del capogruppo provinciale Manica.  

 

Già perché un sindaco che in un suo editoriale, per il giornalino del paese, riporta due frasi su tre del Mein Kampf di Adolf Hitler (qui il testo comparato) tra l'altro a sua insaputa, una volta "scoperto" delle conseguenze politiche le deve prendere. Ok, d'accordo, dice di non saper scrivere in bella copia ma almeno rileggere? Il suo editoriale per la comunità di Sover comincia così: "Quanto più illogiche sono le condizioni di un ente locale, tanto più astruse, artefatte e inspiegabili sono le definizioni del fine cui mira". Ora, pensare al Mein Kampf magari no, ma un campanello d'allarme, anche dopo una lettura superficiale, forse sarebbe dovuto scattare. Della serie: "Scusa, cosa mi stai facendo dire ai nostri 850 abitanti?".

 

E invece niente, anzi. Addirittura la difesa di chi (sarebbe stato il vicesindaco) ha scritto per lui questo "capolavoro" dell'assurdo con frasi del tipo: "Un buon amministratore ha il dovere di attivarsi affinché la fecondità di una coppia non sia ridotta dall’indecente economia di un’organizzazione statale che trasforma quella fortuna che è il bambino in una sfortuna per i genitori". Ieri su il Dolomiti ha preso posizione l'Anpi che ha chiesto le dimissioni del primo cittadino: "Se è vero che il sindaco ha letto ma non ha capito - ha detto l'ex vicepresidente della sezione trentina Sandro Schmid - questo è grave, come è grave che abbia voluto difendere l'estensore dell'articolo". E anche Sinistra del Trentino, con Jacopo Zannini ha ribadito la cosa: "Dimissioni, quanto meno del vicesindaco che ha scritto la cosa". 

 

Oggi è il Pd a schierarsi in maniera netta e chiara: "Trascrivere frasi del Mein Kampf sul bollettino comunale è un atto che non può essere derubricato a svista o errore casuale - scrivono i massimi vertici provinciali -. Fare il sindaco, o il vicesindaco, comporta delle responsabilità, nei confronti della propria comunità, delle istituzioni e della Costituzione. Non è solo una questione ideologica, come molti vorrebbero far credere; è una questione istituzionale e di immagine, perché il Trentino esce da questa vicenda, che ha avuto una eco nazionale e non solo, con la propria immagine macchiata. In un Paese normale, e ancora di più in una Provincia Autonoma come la nostra, a queste vicende deve seguire una presa di coscienza e di responsabilità forte e chiara. Assunzione di responsabilità mancata in maniera imbarazzante in queste ore sia nella figura di chi ha posto la propria firma, e che ha quindi fatto proprie quelle frasi, sia in chi avrebbe predisposto quelle pagine. Confidiamo che nelle prossime ore vi sia un supplemento di riflessione".

 

"Ma dai non facciamone un caso", aveva detto il sindaco Carlo Battisti. Ora che è riuscito a far conoscere in tutta Italia (la notizia ha fatto il giro dei quotidiani nazionali, dal Fatto Quotidiano a Repubblica passando per la Stampa e l'Huffington Post) il suo comune e la sua amministrazione per questa cosa forse una riflessione, davvero, dovrebbe farla.

Video del giorno
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 ottobre - 13:27

La conferenza questa mattina al Magnete organizzata della Lega Nord. Aboulkheir Breigheche: "Vergognoso etichettare le persone solamente per l'appartenenza religiosa"

20 ottobre - 06:55

Si spazia dalle patologie più sintomatiche, quali depressione, ansia, panico e forme fobiche ai problemi di transizione come adolescenza e anzianità. Pacher: "Non è mai banale riconoscere i sintomi di un disturbo psicologico da quello di una fase della vita. Anche l'elaborazione di un lutto, la perdita del lavoro o il mobbing possono essere causa di disagio"

20 ottobre - 12:34

Secondo la Guida 2018 dell'Espresso i ristoranti premiati di qua e di là da Salorno sono 8 contro 25. Quattro cappelli per l'Hotel Rosa Alpina St. Hubertus Badia e tre per Auener Hof Terra Sarentino. Tre cappelli per il cuoco di Roncegno Baldessari. Ecco la ricetta del piatto più buono dell'anno

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato