Contenuto sponsorizzato

Incendio alla Pisoni con fiamme alte diversi metri. Ancora al lavoro i vigili del fuoco. Danni ingenti

Sul posto è ancora presente una squadra dei vigili del fuoco di Calavino che sta provvedendo a raffreddare delle bombole di acetilene. L'area rimane ancora interdetta. L'incendio ha provocato danni ingenti 

Pubblicato il - 10 agosto 2018 - 09:30

SARCHE. Sono danni davvero ingenti quelli provocati dall'incendio che ha colpito ieri sera il capannone dell'azienda Pisoni Macchine Agricole in via Laghetti a Sarche.

 

Il proprietario dell'azienda, che abita non lontano dallo stabile, dopo essersi accorto delle fiamme ha dato l'allarme chiamando il numero unico di emergenza. I vigili del fuoco permanenti di Trento con 4 automezzi assieme ai volontari di Calavino, Lasino e Cavedine sono intervenuti immediatamente e hanno operato per l'intera notte.

Foto di Mattia Unterthiener
Foto di Mattia Unterthiener

L'intervento di spegnimento non è stato facile visto anche la pericolosità della situazione essendoci all'interno dello stabile del materiale infiammabile. L'area attorno al grande edificio è stata liberata da eventuali civili per il rischio di esplosioni.

 

Sul posto tutta la notte sono stati presenti oltre una cinquantina di vigili del fuoco che hanno operato sia attraverso le pompe d'acqua ma anche con l'utilizzo della schiuma. Ancora in questo momento sul posto è presente una squadra dei vigili del fuoco di Calavino che sta intervenendo per raffreddare delle bombole di acetilene. Son presenti anche gli ispettori dei vigili del fuoco che stanno indagando sulle cause dell'incendio e stanno anche portando avanti delle ispezioni tecniche per la stabilità dello stabile.

Quello che resta dopo l'incendio di questa notte alla Pisoni

L'area al momento è ancora completamente interdetta.

 

Dalle prime informazioni, quando è scoppiato l'incendio nessuna persona si trovava all'interno dello stabile e nessuno è rimasto ferito. Non si conoscono al momento le cause che hanno portato allo svilupparsi delle fiamme  ma tra le ipotesi un possibile corto circuito elettrico. Sono comunque migliaia di euro i danni causati dalle fiamme.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 maggio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

30 maggio - 06:01

Sono 35 le aziende che in queste ultime tre settimane hanno scelto di sottoporre i propri dipendenti al test sierologico. Azelio De Santa: "Le aziende investono su questo strumento di indagine, ed è giusto che ricevano un riscontro efficiente da parte dell'Azienda sanitaria. Nella fase-2 e nella fase-3, infatti, l'obiettivo sarà quello di localizzare velocemente i focolai e gestirli in modo veloce e efficace. Serve chiarezza"

30 maggio - 09:20

Ieri sera il vertice di Governo. Dopo quasi tre mesi dal 3 giugno sarà possibile tornare a muoversi liberamente in tutta Italia. I dati continueranno comunque essere monitorati molto attentamente dal Governo e il ministro Boccia nelle prossime ore sentirà i vari presidenti delle regioni 

30 maggio - 08:39

Sono arrivati con 14 mezzi i vigili del fuoco da tutto il Veneto per spegnere le fiamme che hanno devastato l'azienda a Valbrenta. Sul posto anche i tecnici dell'Arpav per verificare le condizioni dell'aria vista le alte colonne di fumo e le forze dell'ordine per ricostruire quello che è successo 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato