Contenuto sponsorizzato

Incendio alla Pisoni con fiamme alte diversi metri. Ancora al lavoro i vigili del fuoco. Danni ingenti

Sul posto è ancora presente una squadra dei vigili del fuoco di Calavino che sta provvedendo a raffreddare delle bombole di acetilene. L'area rimane ancora interdetta. L'incendio ha provocato danni ingenti 

Pubblicato il - 10 August 2018 - 09:30

SARCHE. Sono danni davvero ingenti quelli provocati dall'incendio che ha colpito ieri sera il capannone dell'azienda Pisoni Macchine Agricole in via Laghetti a Sarche.

 

Il proprietario dell'azienda, che abita non lontano dallo stabile, dopo essersi accorto delle fiamme ha dato l'allarme chiamando il numero unico di emergenza. I vigili del fuoco permanenti di Trento con 4 automezzi assieme ai volontari di Calavino, Lasino e Cavedine sono intervenuti immediatamente e hanno operato per l'intera notte.


Foto di Mattia Unterthiener
Foto di Mattia Unterthiener

L'intervento di spegnimento non è stato facile visto anche la pericolosità della situazione essendoci all'interno dello stabile del materiale infiammabile. L'area attorno al grande edificio è stata liberata da eventuali civili per il rischio di esplosioni.

 

Sul posto tutta la notte sono stati presenti oltre una cinquantina di vigili del fuoco che hanno operato sia attraverso le pompe d'acqua ma anche con l'utilizzo della schiuma. Ancora in questo momento sul posto è presente una squadra dei vigili del fuoco di Calavino che sta intervenendo per raffreddare delle bombole di acetilene. Son presenti anche gli ispettori dei vigili del fuoco che stanno indagando sulle cause dell'incendio e stanno anche portando avanti delle ispezioni tecniche per la stabilità dello stabile.

Quello che resta dopo l'incendio di questa notte alla Pisoni

L'area al momento è ancora completamente interdetta.

 

Dalle prime informazioni, quando è scoppiato l'incendio nessuna persona si trovava all'interno dello stabile e nessuno è rimasto ferito. Non si conoscono al momento le cause che hanno portato allo svilupparsi delle fiamme  ma tra le ipotesi un possibile corto circuito elettrico. Sono comunque migliaia di euro i danni causati dalle fiamme.

Contenuto sponsorizzato
Edizione del 5 ottobre 2022
Telegiornale
05 Oct 2022 - ore 21:56
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
06 ottobre - 19:41
In un solo mese sono più di 150 le persone che si rivolgono al centro di raccolta Tabita per avere un aiuto concreto: “Sono quasi tutti senza [...]
Cronaca
06 ottobre - 19:47
Lo sversamento sarebbe stato causato dal danneggiamento di una vecchia cisterna. Sono in corso le operazioni di bonifica da parte dei vigili del [...]
Politica
06 ottobre - 18:00
Dai costi della materie prime aumentati del 35% alle aree inquinate di Trento nord, Sinistra Italiana lancia l’allerta [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato