Contenuto sponsorizzato

Marco Bedani non ce l'ha fatta: è morto l'operaio rimasto schiacciato da un rullo di un macchinario durante il turno di notte

Il tragico infortunio sul lavoro è avvenuto alla Fucine Film Spa alle 23 di domenica. L'allarme dei colleghi. Il 53enne della val di Sole si è spento al Santa Chiara

Pubblicato il - 15 aprile 2019 - 16:58

OSSANA. Purtroppo non ce l'ha fatta: ha perso la vita poche ore dopo i soccorsi l'operaio rimasto ferito sul lavoro la scorsa notte a Fucine d'Ossana (qui articolo). Si tratta di Marco Bedani, un 53enne della val di Sole.

 

Il tragico infortunio si è verificato attorno alle 23 di domenica in un impianto lavorativo, la Fucine Film Spa, ex Caleppiovinil, durante un turno di notte. Secondo una prima ricostruzione l'uomo sarebbe rimasto incastrato, schiacciato da un pesante rullo di un macchinario.

 

 

Immediato l'allarme dei colleghi di turno e l'intervento dei soccorsi: sul posto sono arrivati i vigili del fuoco del posto, i carabinieri della compagnia di Cles e i sanitari con l'elicottero. Il 53enne è stato trasportato di corsa al Santa Chiara, dove è stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico.

 

 

Ma a nulla purtroppo sono valsi gli sforzi dei sanitari: Marco Bedani ha perso la sua battaglia per la vita oggi in ospedale.

 

Al lavoro per ricostruire l'esatta dinamica dell'accaduto sono gli esperti dell'Uopsal; in val di Sole oggi è il giorno del dolore.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 settembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 settembre - 19:10

A lanciarlo il segretario del Partito Autonomista: "Assieme possiamo fare anche massa critica per portare avanti un certo tipo di istanze".  L'appello è rivolto alle forze di centro e autonomiste. Il segretario: "Assistiamo ad un crescendo di malessere tra i moderati nei confronti dei partiti nazionali''

23 settembre - 19:38

La città gardesana è stata scelta perché da anni ospita una comunità molto attiva di raeliani che promettono: “Entro il 2035 gli Elohim giungeranno sulla terra ma solo dopo che la loro ambasciata sarà costruita”

23 settembre - 19:09

Il 19 settembre 2019 il Parlamento approva una mozione che mette sullo stesso piano in nome della memoria condivisa il nazionalsocialismo e il comunismo. Ma la misura, volta a compiacere i governi dell'Est Europa, non comprende la complessità della Storia

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato