Contenuto sponsorizzato

Marco Bedani non ce l'ha fatta: è morto l'operaio rimasto schiacciato da un rullo di un macchinario durante il turno di notte

Il tragico infortunio sul lavoro è avvenuto alla Fucine Film Spa alle 23 di domenica. L'allarme dei colleghi. Il 53enne della val di Sole si è spento al Santa Chiara

Pubblicato il - 15 aprile 2019 - 16:58

OSSANA. Purtroppo non ce l'ha fatta: ha perso la vita poche ore dopo i soccorsi l'operaio rimasto ferito sul lavoro la scorsa notte a Fucine d'Ossana (qui articolo). Si tratta di Marco Bedani, un 53enne della val di Sole.

 

Il tragico infortunio si è verificato attorno alle 23 di domenica in un impianto lavorativo, la Fucine Film Spa, ex Caleppiovinil, durante un turno di notte. Secondo una prima ricostruzione l'uomo sarebbe rimasto incastrato, schiacciato da un pesante rullo di un macchinario.

 

 

Immediato l'allarme dei colleghi di turno e l'intervento dei soccorsi: sul posto sono arrivati i vigili del fuoco del posto, i carabinieri della compagnia di Cles e i sanitari con l'elicottero. Il 53enne è stato trasportato di corsa al Santa Chiara, dove è stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico.

 

 

Ma a nulla purtroppo sono valsi gli sforzi dei sanitari: Marco Bedani ha perso la sua battaglia per la vita oggi in ospedale.

 

Al lavoro per ricostruire l'esatta dinamica dell'accaduto sono gli esperti dell'Uopsal; in val di Sole oggi è il giorno del dolore.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 novembre - 17:22
Sono stati analizzati 3.695 tamponi, 265 i test risultati positivi. Il rapporto contagi/tamponi si attesta al 7,2%. Altri 12 decessi, il bilancio è di 236 morti in questa seconda ondata
29 novembre - 15:10

Dai primi fastidi alle settimane rinchiusa in casa. Ilaria, residente a Egna, racconta il suo viaggio nella lotta contro il Covid. Tra i più grandi ostacoli spiccano quelli mentali: "Mi sentivo psicologicamente demoralizzata perché credetemi, questa bestia prende tutto, pure la mente. Spero che la mia storia sia di aiuto a chi si trova nella mia stessa situazione"

29 novembre - 17:00

Una persona estratta dalla lamiere dell’auto con le pinze idrauliche. Il ferito trasportato in codice rosso all’ospedale. Sul posto sanitari vigili del fuoco e forze dell’ordine

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato