Contenuto sponsorizzato

In Trentino scatta il limite dei 60 km/h per le moto: “Vadano a correre a Misano”

Abbassati i limiti di velocità lungo le strade di montagna, giudicate molto frequentate o particolarmente insidiose. Da sabato 25 luglio (in certi tratti) non si potranno superare i 60 chilometri orari, in alcuni casi le limitazioni riguarderanno solo i motociclisti. Fugatti: “La questione è seria perché riguarda la vita delle persone”

Di Tiziano Grottolo - 24 luglio 2020 - 16:16

TRENTO. “Vadano a correre a Misano” il vicepresidente della Provincia Mario Tonina ha liquidato con una battuta i nuovi limiti di velocità introdotti soprattutto per “scoraggiare” alcuni motociclisti indisciplinati. Infatti, da sabato 25 luglio (domani), su alcuni particolari tratti stradali, i motociclisti non potranno superare i 60 chilometri orari. Una precisazione: in alcuni tratti il limite riguarderà tutte le categorie di veicoli mentre in altri i soli motocicli. Ovviamente queste misure non riguarderanno le strade dove vige già un limite inferiore, per esempio all’interno dei centri abitati o lungo le tratte particolarmente insidiose.

 

Al di là delle battute – ha commentato il presidente della Pat Maurizio Fugatti la questione è seria perché riguarda la vita delle persone. Come Giunta abbiamo portato il tema al tavolo della sicurezza con il commissariato del governo per porre un freno a questi numeri drammatici che si manifestano soprattutto nella fase iniziale dell’estate”.

 

È stato lo stesso presidente della Pat a ricordare come fra aprile e giugno dell’anno scorso venne registrato un numero particolarmente elevato di decessi. “Oltre a rafforzare i controlli sulle strade – ha proseguito Fugatti – abbiamo contattato i sindaci per individuare le strade più trafficate e quelle più pericolose, nel frattempo altri sindaci ci hanno contattato per includere altre strade fra quelle soggette ai nuovi limiti”. L’obiettivo ultimo è quello di ridurre il numero di incidenti.

 


 

In maniera simile a quanto già disposto da alcuni anni, lungo i principali Passi Dolomitici, il limite massimo di velocità di 60 chilometri orari , in entrambi i sensi di marcia, per tutte le categorie di veicoli, sarà istituito lungo le seguenti tratte stradali:

 

- S.P.85 del Monte Bondone: dall’innesto con la S.S. 45 bis Gardesana Occidentale, passando per località Sardagna, Candriai, Vaneze, Norge, Vason, Viote, Lagolo, fino a fine strada, corrispondente all’intersezione a rotatoria con la S.P.84 di Cavedine e la S.P.251 di Ponte Oliveti, nei comuni di Trento e Madruzzo.

 

- S.P.25 di Garniga: dalla fine del centro abitato di Garniga Terme, passando per località Garniga Vecchia, fino a fine strada in località Viote, corrispondente all’intersezione con la S.P.85 del Monte Bondone, nei comuni di Garniga Terme e Trento.

 

- S.P. 3 del Monte Baldo: iniziando poco a monte della fine del centro abitato di Brentonico, passando per località San Giacomo, San Valentino, Rifugio Graziani, Bocca di Navene, Dossioli, fino al confine con la provincia di Verona, nei comuni di Brentonico e Avio.

 

- S.S. 240 di Loppio e della Val di Ledro, nel tratto della Val D’Ampola, fino all’inizio del centro abitato di Storo, nei comuni di Ledro e Storo.

 

Per i seguenti percorsi invece, verrà istituito il limite massimo di velocità di 60 chilometri orari , in entrambi i sensi di marcia, per la sola categoria dei motocicli, nelle tratte non soggette già ad un limite inferiore di 50 chilometri orari (valido per tutte le categorie di veicoli):

 

- S.S.42 del Tonale e della Mendola: nel tratto compreso tra la fine del centro abitato di loc. Passo del Tonale, passando per Vermiglio, fino all’inizio del centro abitato di loc. Fucine.

 

- S.P.31 del Passo Manghen: nel tratto compreso tra l’inizio del passo, in corrispondenza dell’intersezione con la S.P.65 Panoramica della Valsugana, passando per loc. Calamento, Passo Manghen, loc. Ponte Stue, loc. Canton, fino all’intersezione con la S.P.232 di Fiemme dir Molina, nei comuni di Telve e Castello-Molina di Fiemme.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 03 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

05 dicembre - 19:14

Nonostante i divieti sugli spostamenti in vista delle festività natalizie è iniziata la corsa ai tamponi, nella convinzione (errata) che garantiscano una sorta di “patente d’immunità”. Il numero uno di Apss: “In queste situazioni i test non servono. Quest’anno purtroppo è così sarà un Natale strano, ma dobbiamo accettarlo, per la salute delle persone a cui vogliamo bene”

05 dicembre - 18:52

Mentre domani è stata fissata un allerta arancione per tutta la provincia e rossa per l'Alto Adige e il Veneto ecco la situazione generale di neve e strade. Chiusa per pericolo valanghe la provinciale 25 di Garniga tra Garniga Vecchia e le Viote e istituito il senso unico alternato lungo la provinciale 76 Gardolo – Lases per caduta massi

05 dicembre - 16:44

Tra i nuovi positivi se ne contano 105 over 70 e ci sono 3 bimbi con meno di 2 anni. Una persona in più in terapia intensiva e numero di dimissioni superiore ai nuovi ricoveri: 31 contro 28

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato