Contenuto sponsorizzato

Minaccia di morte con un coltello la vicina di letto e i sanitari, i carabinieri riescono a disarmarla

E' successo  all'ospedale Tappeiner di Merano. La giovane è stata accusata di tentato omicidio e porto di armi atti ad offendere

Pubblicato il - 22 gennaio 2020 - 08:55

MERANO. Aveva preso in mano un coltello e iniziato a minacciare la vicina di letto e il personale sanitario.

 

Mattinata movimentata quella di ieri all'ospedale Tappeiner di Merano che solo grazie all'intervento dei carabinieri non si è trasformata in una tragedia.

 

I militari, a seguito di una richiesta d’intervento, si sono precipitati in gran numero presso il reparto di psichiatria dell’ospedale Tappeiner dove una donna di 23 anni in forte stato di agitazione, stava minacciando di morte con un coltello sia la sua vicina di letto, sia il personale sanitario.

 

I militari dell’Arma consapevole della situazione delicata ma con  determinazione, con le adeguate protezioni, sono intervenuti frapponendosi fra le due donne e dopo aver riportato alla calma la ragazza, l’hanno disarmata del coltello da cucina e quindi tratta in arresto con un ricovero presso la medesima struttura psichiatrica, dove sarà adeguatamente curata e sorvegliata a vista.

 

La donna è accusata di tentato omicidio e porto di armi atti ad offendere, reati per i quali si è riferito alla Procura della Repubblica di Bolzano.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 ottobre - 14:12

Il Governo si è preso l’impegno di erogare i primi aiuti già a novembre: “Abbiamo previsto una serie di indennizzi per coloro che saranno penalizzati dalle nuove norme”. In arrivo nuovi contributi a fondo perduto, cancellata la seconda rata Imu e confermata la cassa integrazione

24 ottobre - 16:20

Due truffatori hanno raggirato un cittadino inconsapevole fingendosi operatori della sua banca: in questo modo sono riusciti a sottrarre ben 7.500 euro dal conto della vittima. Identificati dai carabinieri sono stati denunciati per frode informatica

25 ottobre - 15:43

Dopo i nuovi provvedimenti presi dal Governo le associazioni sindacali fanno sentire le proprie voci. "Bisogna utilizzare le leve dell’Autonomia subito con piena responsabilità. Se il presidente basa le sue decisioni sul consenso elettorale abbiamo già perso tutti"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato