Contenuto sponsorizzato

Momenti di tensione a Trento, allarme incendio e pompieri in azione, ma era solo una sigaretta spenta male

Residenti, carabinieri, vigili del fuoco tutti sono stati mobilitati per un allarme incendio in via Rosmini. I pompieri si sono calati dall'alto e hanno scoperto che nell'appartamento chiuso, in realtà, non era successo niente

Pubblicato il - 13 September 2020 - 19:51

TRENTO. Tanta agitazione ma alla fine non si è trovato nemmeno il fumo: solo un posacenere con sigaretta spenta male che ha fatto vivere dei momenti di tensione e allarme a tante persone. Sul posto si sono portati vari mezzi dei vigili del fuoco (tra i quali autoscala e autopompa), sono intervenuti i carabinieri e gli abitanti del palazzo sono stati tutti mobilitati. Intorno alle 19 è scattato l'allarme.

 

Qualcuno ha segnalato del fumo provenire da un appartamento dei palazzi che si trovano in via Rosmini a Trento, dietro al cantiere che, prima o dopo, si spera, riaprirà per riportare alla luce i reperti della Domus romana, e ha chiamato i vigili del fuoco.

 


 

I pompieri si sono portati sul posto rapidamente e subito si sono mossi per cercare di capire se vi fosse realmente un incendio. Sono stati fatti salire dai residenti e così hanno ispezionato i diversi piani per capire che il fumo proveniva da un appartamento dentro il quale non rispondeva nessuno. I pompieri hanno, quindi, raggiunto il tetto e si sono calati dall'alto sul terrazzo dell'abitazione.

 


 

La paura era che dentro l'appartamento ci fosse qualcuno ma che non rispondesse magari proprio perché stordito dal fumo o altro. Ma, fortunatamente, una volta saliti sul balcone della casa i pompieri hanno scoperto che tutto quel trambusto era stato causato da una sigaretta spenta male che ha bruciato il posacenere e che nell'appartamento non c'era effettivamente nessuno.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 1 luglio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
03 luglio - 06:01
Sono circa 1.000 i pazienti ogni anno che vengono colpiti da ictus. In relazione all'età la curva cresce dai 60 anni in poi, con un picco [...]
Cronaca
02 luglio - 21:22
Il 36enne stava affrontando una highline, una apposita fettuccia assicurata e tesa tra due sostegni a una quota di circa 1.400 [...]
Cronaca
02 luglio - 19:19
Le fiamme si sono sviluppate tra i vigneti nei pressi di un bunker della Seconda guerra mondiale, l’intervento dei vigili del fuoco complicato [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato