Contenuto sponsorizzato

Un edificio avvolto dalle fiamme, paura nella notte. I vigili del fuoco riescono a salvare le case vicine

E' successo nella tarda serata di ieri e il massiccio intervento dei vigili del fuoco ha permesso che le fiamme non intaccassero anche le abitazioni che si trovavano a poca distanza

Pubblicato il - 23 ottobre 2020 - 08:12

BOLZANO. Momenti di paura ieri a Glorenzia, nel piccolo comune dell'alta val Venosta dove è scoppiato un incendio in un edificio al cui interno, fortunatamente, non erano presenti persone. A rendere rischiosa la situazione, però, erano le altre abitazioni che si trovavano attaccate e il pericolo che le fiamme potessero coinvolgerle.

L'allarme è scattato nella tarda serata in via Söles. Sul posto sono arrivati numerosi vigili del fuoco da tutto il circondario. Il massiccio intervento dei vigili è servito a circoscrivere le fiamme che hanno così risparmiato le case che si trovavano a poca distanza.

 

Le operazioni sono proseguite fino a tarda notte per il completo spegnimento. Fortunatamente nessuno è rimasto ferito. Sono in corso anche le verifiche per capire le cause che hanno portato allo scoppio dell'incendio, il corpo permanente di Bolzano sta svolgendo le indagini in merito.

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco dei corpi di Montechiaro, Tubre, Laudes, Malles, Sluderno, Bolzano assieme ai soccorritori della Croce Bianca e alle forze dell'ordine.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

30 novembre - 20:20

Sono 459 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 44 pazienti sono in terapia intensiva e 49 in alta intensità. Sono stati trovati 176 positivi a fronte dell'analisi di 740 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 23,8%

30 novembre - 20:31

Un'operazione un po' diversa rispetto al modello di screening di massa altoatesino, ma comunque un'attività a più ampio raggio per cercare di interrompere il prima possibile eventuali catene di contagio attraverso una serie di test antigenici. E' necessaria l'impegnativa del medico di base per portare effettuare il tampone

30 novembre - 19:37

La proposta è quella degli skipass solo a chi pernotta almeno 1 notte in una struttura oppure le persone che possiedono o mettono in affitto una seconda casa. Dura la Cgil, Stefano Montani: "Ennesima estemporanea uscita di Failoni, una proposta che almeno ha il pregio di far sorridere, magari amaramente, ma pur sempre sorridere. L'assessore in cerca di facile pubblicità la smetta di ragionare da albergatore e inizi a farlo da assessore"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato