Contenuto sponsorizzato
10/03/2022 - 19:03

IL VIDEO. Ucraina, in Turchia il difficile incontro tra Lavrov e Kuleba

Milano, 10 mar. (askanews) - "Non è stato un incontro facile. Da una parte la guerra continua. I combattimenti continuano. L'incontro ha avuto luogo in questo contesto. Ma nonostante le difficoltà è stato un incontro civile". Così Mevlut Cavusoglu, ministro degli esteri turco e padrone di casa per il primo vertice a livello ministeriale per i capi delle diplomazie russa e ucraina.E mentre tutto il mondo guarda alla guerra in Ucraina con orrore, il ministro degli esteri russo Sergey Lavrov ha detto che le posizioni di Mosca non cambiano: "Noi non siamo interessati a giustificare le nostre azioni in Ucraina, noi queste azioni le abbiamo presentate concretamente. Non vogliamo la militarizzazione dell'Ucraina, Nato o non Nato, perché si possono collocare sistemi americani anche senza la Nato, ma che terranno di mira il nostro territorio".Ma anche la determinazione degli ucraini a non arrendersi non appare destinata a mutare, come spiega il ministro Kuleba.Per Lavrov l'avanzata russa procede secondo i piani. Promette che non ci sono intenzioni di attaccare altri paesi e definisce vecchi falsi le voci sull'attacco russo agli Stati baltici e alla Polonia. Ma il trasferimento di missili "Manpad" in Ucraina crea secondo lui una minaccia per l'aviazione civile, e non è chiaro dove andranno le armi dopo.Tra gli alti punti affrontati da Lavrov la neutralità dell'Ucraina, da discutere insieme con le garanzie di sicurezza per i paesi europei e la Russia. Lo spettro di un conflitto nucleare, a cui Lavrov dice di non credere. E sul tavolo la possibilità di un incontro tra Putin e Zelensky, che il leader del Cremlino ora non rifiuta ma va preparato. Anzi Lavrov si augura che si manifesti la possibilità.Servizio di Cristina GiulianoMontaggio di askanewsImmagini Afp, Telegram

Contenuto sponsorizzato
Esteri
Archivio video
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Montagna
18 aprile - 20:41
Da Rovereto a San Martino, tante destinazioni con incrementi a doppia cifra. Il Garda (con Ledro, Comano e valle dei Laghi), la Val di Fassa e [...]
Società
18 aprile - 18:04
Il punto di Confesercenti Bolzano: "È molto difficile reperire personale, in particolare sotto i 40 anni. Ma non perché manchi la [...]
altra montagna
18 aprile - 12:00
In seguito alla pubblicazione di un documentario allarmista sulla situazione dell'area, i Campi Flegrei e il Vesuvio sono tornati ad occupare un [...]
Contenuto sponsorizzato