Contenuto sponsorizzato

Cerca di evitare un controllo stradale, multa di 600 euro e 18 punti in meno per un 28enne

Il giovane quando ha visto i Carabinieri ha fatto inversione di marcia. In poco tempo, tramite la targa, è stato individuato

Pubblicato il - 07 novembre 2017 - 13:13

CLES. Dovrà pagare un conto piuttosto salato il 28enne di Romallo fermato con la propria auto dai Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Cles.

 

Il giovane ha cercato di evitare il controllo stradale invertendo la marcia della sua potente Volkswagen per darsi alla fuga a gran velocità. I carabinieri sono riusciti a individuare in poco tempo l'autore della bravata, risalendo all'identità dalla targa del mezzo.

 

Il tutto si è verificato nella notte di Halloween durante dei controlli alla circolazione stradale per prevenire condotte di guida in stato di alterazione psicofisica da alcol e droga.

 

I carabinieri gli hanno contestato una serie di violazioni al codice della strada: guida pericolosa, contromano in curva e appunto, il non essersi fermato all’alt. Complessivamente oltre 600 euro di sanzione pecuniaria, con sospensione del documento di guida da uno a tre mesi e la perdita di 18 punti.

 

Oltre a questo, nel corso dei posti di controllo attuati a Dermulo e Cavareno, anche un ventiduenne anaune e un ventisettenne albanese sono stati sorpresi alla guida delle rispettive auto in stato di ebbrezza (1,26 gr/lt il tasso alcolemico del primo, 1,47 gr/lt quello dell’altro). Ora dovranno rispondere di guida in stato di ebbrezza davanti al Tribunale di Trento. La loro patente, ritirata, subirà di certo un periodo di sospensione.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.21 del 25 Settembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 settembre - 20:21

La diffusione del virus Comune per Comune: a Rovereto 11 casi, 8 a Trento. La Provincia di Trento maglia nera fra i territori italiani per quanto riguarda l’incidenza. Ecco la mappa dei contagi sul territorio

27 settembre - 18:22

Davide Bassi, ex rettore dell'Università di Trento, di fronte alla crescita dei contagi in Regione nelle ultime settimane, si è interrogato sulle modalità di somministrazione dei tamponi. Farne tanti è infatti sempre una garanzia di una più efficace strategia di contenimento del virus? La risposta è scettica e fa riflettere sul modo con cui la Giunta Fugatti ha comunicato in questi mesi di emergenza. "Non serve farne tanti ma alle persone giuste"

27 settembre - 19:55

Continuano a crescere in Alto Adige i casi di strutture scolastiche e per l'infanzia costrette a chiudere per l'insorgenza di contagiati tra gli alunni. Dopo i due nuovi positivi riscontrati in due istituti superiori di Bressanone e la chiusura per 2 settimane del Gandhi di Merano, anche l'asilo Moos di Sesto dovrà chiudere i battenti per la sanificazione. 13 i bambini in isolamento, assieme al personale della materna

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato