Contenuto sponsorizzato

La Provincia punta a potenziare in ogni valle il servizio di trasporto pubblico. Dal 5 novembre autobus festivo per la Valle dei Mocheni

Per l'assessore Mauro Gilmozzi è "il nuovo corso del trasporto pubblico extraurbano"

Pubblicato il - 03 novembre 2017 - 19:45

TRENTO. L'obiettivo è quello di migliorare i collegamenti tra i centri e la periferia offrendo la possibilità ai cittadini di usufruire dei servizi di trasporto pubblico anche durante la domenica.

Ecco allora che dal 5 di novembre prenderà il via il collegamento tra le due sponde della Valle dei Mocheni, in connessione con Pergine e Trento. La Provincia ha deciso di istituire, potenziando i servizi extraurbani periferici nelle giornate domenicali, tre nuove corse ad anello che collegheranno Pergine, e quindi anche Trento, con la Val dei Mocheni e viceversa e che si svolgeranno nei giorni festivi

 

"Parte dalla Val dei Mocheni – ha spiegato l'assessore provinciale Mauro Gilmozzi - il nuovo corso del trasporto pubblico extraurbano: una vera e propria rivoluzione per migliorare i collegamenti tra centro e periferia".

 

Questo rappresenterebbe solo un primo passo perchè la Giunta provinciale vuole raggiungere l'obiettivo di avere in ogni valle un servizio di trasporto pubblico con orari cadenzati, ogni ora, con le prime attivazioni nel 2018. L'Assessorato alle infrastrutture e ambiente ha deciso di introdurre da subito alcune modifiche al servizio volte a migliorare l'offerta del trasporto pubblico.

 

"Il trasporto pubblico - ha detto ancora l'assessore Gilmozzi - rappresenta e rappresenterà sempre di più un fattore di qualità e attrattività dei territori, elementi che valgono non solo per i turisti, ma anche per i nostri cittadini, che presidiano territori periferici ma che senza adeguata copertura dei servizi si trovano in difficoltà. Offrire corse domenicali in tutte le valli è un obiettivo di brevissimo termine, e l'attivazione da domenica 5 novembre della linea circolare della Val dei Mocheni, rappresenta un primo passo, importante anche simbolicamente ". 

 

Il nuovo servizio di trasporto si pensa infatti possa essere interessante anche per gli amanti delle escursioni che potranno recarsi in Valle dei Mocheni per il trekking. 

Le corse partiranno alle ore 8.50, 13.10 e 17.40 da Pergine e attraverseranno entrambe le sponde della Valle per poi ritornare a Pergine; tutte le corse, sia in partenza che in arrivo, saranno in coincidenza con un servizio (treno o bus) per Trento.  Seguiranno questo percorso: Pergine – Canezza -Fierozzo – Palù del Fersina – S.Orsola – Viarago – Pergine. Saranno svolte da un vettore privato, su subaffidamento di Trentino trasporti esercizio. 


"Sono convinto - ha concluso l'assessore Gilmozzi - che, anche attraverso il contributo dell'Azienda di promozione turistica locale, il nuovo servizio potrà diventare un veicolo promozionale per tutta la valle, oltre che un elemento di arricchimento del tessuto sociale".

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 ottobre - 20:30

Se le incertezze sono tante, tantissime, e il momento è delicato per l'emergenza Covid-19, le parole del presidente Maurizio Fugatti non aiutano a chiarire nulla o quasi. Non si capisce il senso di una conferenza stampa convocata in questo modo e di questo tenore per spiegare quanto succede in Trentino alla luce dell'ultimo Dpcm del premier Giuseppe Conte

25 ottobre - 20:07

Sono state poi registrate 12 positività tra bambini e ragazzi in età scolare e sono in corso le verifiche per procedere alla quarantena di altre classi, che attualmente riguarda 122 unità

25 ottobre - 19:16

La Provincia di Bolzano ha emesso una nuova ordinanza con valenza da lunedì 26 ottobre a martedì 24 novembre: bar e ristoranti potranno continuare a lavorare con gli orari attuali ma nuove restrizioni, mentre nelle scuole la didattica a distanza sarà portata solo nelle superiori al 50%. La misura più dura riguarda però il coprifuoco dalle 23 alle 5. In questo arco di tempo non ci si potrà muovere dal proprio domicilio se non muniti di autocertificazione

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato