Contenuto sponsorizzato

Macelleria sotto sequestro a Ravina: ''carne scaduta''

I problemi riguarderebbero alcune confezioni di carne scadute e non smaltite nei tempi indicati dai regolamenti

Pubblicato il - 07 dicembre 2017 - 09:04

RAVINA. I carabinieri del Nas, il nucleo antisofisticazioni, hanno sequestrato un intero reparto di macelleria dell'Eurospin di Ravina. L'accusa che viene mossa alla proprietà sarebbe quella di tentativo di frode in commercio.

 

Per capire la situazione bisogna andare al 24 ottobre quando i Nas sono arrivati nel punto vendita per delle verifiche che hanno portato al ritrovamento, non nella parte in vendita ma nel freezer in magazzino, della carne scaduta che era destinata allo smaltimento. La data di scadenza era il 2015 e secondo i regolamenti, lo smaltimento dovrebbe avvenire dopo pochi giorni dalla scadenza. In questo caso ai titolari è stata data una sanzione.

 

Successivamente, dopo alcune settimane, i Nas sono ritornati nel punto vendita a controllare nuovamente la situazione e oltre a trovare ancora della carne scaduta (sempre in magazzino e non in vendita ma comunque non smaltita in tempi brevi) hanno anche rilevato il fatto che alcune confezioni di carne avevano problemi all'etichetta che non era quella originale. Da qui la richiesta di un sequestro preventivo del reparto di macelleria.

 

Da parte della proprietà viene spiegato che la carne scaduta non era in nessun modo destinata alla vendita bensì allo smaltimento e di essere sempre stati molto attenti alla qualità offerta alla clientela.    

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 6 marzo 2021
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

07 marzo - 11:03

Dal Trentino alla Tanzania la storia di Mariateresa Tonelli volontaria del servizio civile internazionale: “L’accesso all’energia è indispensabile per garantire l’istruzione e la salute in questi villaggi. Il Covid? Da fine gennaio sono aumentati i casi e i morti per infezioni respiratorie”

07 marzo - 14:41

I controlli avvenuti in questo weekend hanno portato a 18 persone sanzionate. Cinque persone sono state individuate e sanzionate dagli agenti perché si intrattenevano all’interno di un bar senza rispettare il distanziamento. Altre tre persone sono state multate perché trovate a passeggiare sul lungadige senza indossare la mascherina

07 marzo - 14:29

Con ogni probabilità l’automobilista non si è reso conto del gruppo di rider che stava attraversando la strada, un giovane è stato investito e trascinato per circa un metro. Sul posto i sanitari e i carabinieri

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato