Contenuto sponsorizzato

Rapinato alla fermata dell'autobus, armati di coltello si fanno consegnare cellulare e portafoglio

L'episodio è avvenuto intorno alle 20.30 di martedì 14 novembre. Due persone coperte in volto hanno avvicinato il 21enne alla pensilina di Mesiano. Il ragazzo è caduto a terra ferendosi alla mano

Di Luca Andreazza - 15 novembre 2017 - 19:36

TRENTO. Un 21enne è stato prima aggredito, quindi minacciato con un coltello e poi derubato di cellulare e portafoglio. E' successo ieri sera intorno alle 20.30 a Mesiano.

 

Due persone molto giovani e con volto coperto si sono avvicinati al ragazzo alla pensilina dell'autobus e gli hanno intimato, coltello alla mano, di consegnare i propri effetti personali. Dopo essere stato derubato, il 21enne ha riportato anche una ferita alla mano a causa di una caduta a terra. 

 

Il ragazzo, molto spaventato, a quel punto si è incamminato fino al ristorante Al Parol: qui i titolari, capito immediatamente quanto successo, hanno prima calmato il giovane e poi chiamato i soccorsi e le forze dell'ordine.

 

Sul posto sono giunti i carabinieri di Trento per ascoltare la testimonianza del 21enne e mettersi subito sulle tracce degli aggressori, mentre l'ambulanza ha trasportato il ragazzo all'ospedale Santa Chiara per le medicazioni e le cure.

 

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 6 marzo 2021
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

08 marzo - 17:49

La Protezione civile, con il supporto di volontari della Croce rossa, provvederà alla distribuzione dei pasti e a fornire beni di prima necessità e non solo. E' stato chiesto agli studenti di mantenere l’isolamento, "dal momento che il periodo di incubazione della malattia varia tra 2 e 11 giorni e non possibile escludere che i sintomi si manifestino in una fase successiva al tampone" spiega la Direttrice dell’Unità operativa igiene e sanità pubblica dell’Azienda sanitaria

08 marzo - 17:30

Sono stati analizzati 896 tamponi tra molecolari e antigenici. Oggi 18 nuovi ricoveri e 4 dimissioni, 106 le guarigioni da Covid. Ci sono 75 classi in isolamento

08 marzo - 14:02

 Il gestore del Rifugio Marchetti sul monte Stivo si sfoga sui social dopo aver trovato tanta immondizia all'esterno dell'edificio: "La buttiamo sul ridere e ci dispiace far polemica ma già questo è un periodo de merd*, cerchiamo di rispettare lavoro e fatica degli altri"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato