Contenuto sponsorizzato

Rimessa agricola in fiamme, si sospetta il dolo, indagano i carabinieri

L'incendio è scoppiato intorno alle 2 a Dres, frazione di Cles. Carbonizzati due trattori e un'auto. Sul posto i vigili del fuoco volontari di Cles, polizia e carabinieri

(foto repertorio Vigili del fuoco volontari Cles)
Pubblicato il - 12 dicembre 2017 - 12:46

CLES. Notte di lavoro per i vigili del fuoco volontari di Cles, allertati per un incendio in una rimessa agricola a Dres, frazione di Cles.

 

L'allarme è stato lanciato intorno alle 2, quando all'interno di un garage di un'abitazione sono divampate le fiamme che in breve tempo hanno avvolto e carbonizzato due trattori e una macchina.

 

Sul posto si sono immediatamente portati i vigili del fuoco volontari di Cles, la polizia e i carabinieri. Una quindicina di pompieri hanno operato fino alle sette di questa mattina per mettere in sicurezza l'area, domare l'incendio e bonificare la rimessa.

 

Si sospetta che l'incendio sia di natura dolosa e per questo sono in corso ulteriori accertamenti e i carabinieri stanno indagando per risalire agli eventuali responsabili. Ingenti i danni, ma fortunatamente non risultano feriti o intossicati.

 

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 01 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

03 dicembre - 07:01

L'assessora Stefania Segnana ha rassicurato che appena possibile, e compatibilmente con l'emergenza Covid-19, il servizio verrà riattivato. Ioppi: "Non si può aspettare nella migliore delle ipotesi l'ultimo momento per intervenire. In questo modo si sovraccaricano ulteriormente gli operatori". Fugatti risponde al Patt: "Trovare novelli difensori degli ospedali di valle, quando sappiamo benissimo quanto è stato fatto in 15 anni, ci fa un po' sorridere"

02 dicembre - 20:28

Da qualche giorno appare chiaro che sommando i positivi trovati con i molecolari e gli antigenici il Trentino appare in linea (anzi con dati peggiori come per altro sui decessi e le terapie intensive) con l'Alto Adige. Ieri i positivi ''reali'' erano circa 520 (a fronte dei 156 comunicati in conferenza stampa) e sabato erano circa 800 (a fronte dei 219 di Fugatti e Segnana). Da domani anche la Pat dovrebbe fornire i dati completi uniformandosi alla vicina provincia di Bolzano

02 dicembre - 19:37

Sono 459 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 47 pazienti sono in terapia intensiva e 52 in alta intensità. Sono stati trovati 278 positivi a fronte dell'analisi di 3.705 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 7,5%

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato