Contenuto sponsorizzato

Scontro fronto-laterale Ape-auto, in due finiscono all'ospedale

L'incidente è avvenuto lungo la strada provinciale 109. Sul posto i soccorsi, i vigili del fuoco volontari di Borgo e i carabinieri

Pubblicato il - 05 dicembre 2017 - 21:14

BORGO. Intorno alle 19 di questa sera si è verificato uno scontro fronto-laterale tra un'Ape e un'auto. L'incidente è avvenuto lungo la strada provinciale 109.

 

L'Ape stava percorrendo la strada verso Borgo, mentre l'auto in direzione Trento, quando si è verificato il sinistro. Ad avere la peggio è stata l'Ape che si è ribaltata su un lato, diversi danni anche per la Renault.

 

Sul posto si sono immediatamente portati i soccorsi, i vigili del fuoco volontari di Borgo e i carabinieri per effettuare i rilievi del caso e ricostruire l'esatta dinamica dell'incidente, mentre per circa un'ora la strada è rimasta chiusa al traffico per permettere l'intervento degli operatori e la rimozione dei mezzi.

 

I feriti, un 74enne alla guida dell'Ape e una 39enne al volante della Renault, sono stati trasportati all'ospedale di Borgo

Video del giorno
Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.20 del 18 Ottobre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 ottobre - 06:01

Con l'appello si chiede la progressiva eliminazione dell'uso dei pesticidi di sintesi in agricoltura e l'istituzione di un biodistretto sull'intero territorio della regione. Sono tre i candidati presidenti che fino ad oggi hanno firmato: Antonella Valer, Filippo Castaldini e Filippo Degasperi.

18 ottobre - 20:21

In moltissimi questo pomeriggio ad accogliere Silvio Berlusconi a Trento. Toni molti duri nei confronti del Governo che "sta facendo fare brutta figura all'Italia" e verso i 5 Stelle "Che non sanno fare nulla" 

18 ottobre - 19:43

Preoccupato per le politiche nazionali che potrebbero minare l'unità dell'Europa: "Una scelta suicida affidarsi a loro perché la vostra autonomia è nata dentro l'Europa unita". Giorgio Tonini: "Salvini non ha nemmeno permesso a Fugatti di mettere il suo nome nel simbolo. Che autonomia sarà se nemmeno il governatore sarà autonomo dal governo nazionale?"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato